Seggiano si rifà il look: approvati i lavori di riqualificazione

P1190513

E’ stata pubblicata la gara del Comune per l’aggiudicazione dei lavori di riqualificazione di Via alla Stazione e delle aree adiacenti di via Monza, via Genova, piazza Stazione, via D’Annunzio, via Michelozzo, via Giambologna.

I progetti su questa area, predisposti dalle precedenti amministrazioni, non erano mai arrivati a compimento. Il bando ora pubblicato riprende la base di questi (ampiamente spiegati in un nostro articolo del 2014) e ristruttura complessivamente l’area con interventi significativi in termini di arredo urbano, piste ciclabili, luoghi di incontro, rifacimento marciapiedi, nuovi parcheggi e nuova illuminazione di tutta l’area. Intervento nel complesso utile e importante.

Alcune perplessità sorgono in merito al taglio dei sette tigli e sostituzione con altre due piante di grandi dimensioni,  per i quali crediamo corretto chiedere conto, capirne le motivazioni (“ricalibrare il sedime stradale…“) e se sia possibile trovare soluzioni alternative che li preservino, prendendo atto che la nuova ciclabile sarà effettuata sul lato nord della via.

Pubblichiamo il testo integrale dei lavori previsti come pubblicato sul sito del Comune, in modo di avere un quadro globale della portata di tutto l’intervento. L’inizio dei lavori è previsto per l’estate e la conclusione dopo circa 12 mesi.

P1190514

Via alla Stazione

 E’ prevista la rimozione dei tigli esistenti per ricalibrare il sedime stradale in allineamento con il tratto ovest della via, la realizzazione della pista ciclo-pedonale sul lato nord (che prosegue su via D’Annunzio verso nord e su via Michelozzi e Giambologna verso ovest) previa demolizione dei tratti di marciapiedi esistenti ed ammalorati e rifacimento con massetto in cemento, tappeto di usura in asfalto colorato e cordoni in granito; a seguito della ricalibrazione della sagoma del marciapiede, saranno ripristinati i pozzetti del sistema fognario. A delimitazione del percorso è prevista, in adiacenza alla sede veicolare, la piantumazione in appositi tornelli. Su entrambi i lati sono previste fermate bus che saranno dotate di pensiline di attesa; tra le due fermate ed in prossimità della via Monza saranno realizzati attraversamenti rialzati in bitume. L’impianto di illuminazione pubblica verrà spostato dal lato sud al lato nord con posa di lampioni a doppio sbraccio atti ad illuminare sia la sede stradale veicolare che il percorso ciclo-pedonale. Lungo tutta la lunghezza della via è prevista la posa di un cavidotto per utilizzi futuri.

Piazza Stazione

E’ prevista la formazione della nuova piazza di fronte alla vecchia stazione mediante livellamento dei piani esistenti e finitura in asfalto colorato; su questa nuova piazza è prevista la messa a dimora di due piante di grandi dimensioni; per quanto riguarda il piazzale esistente in mattonato, è prevista la riparazione delle parti ammalorate mediante rimozione mirata dei mattoni da sostituire e la posa di nuovi mattoni uguali agli esistenti, la formazione, nella stessa piazza, di un percorso pedonale di forma sinuosa con sottofondo in cemento e finitura in asfalto colorato (delimitato da profilo metallico di contenimento), che collegherà l’edificio commerciale, la nuova stazione e l’attraversamento pedonale posto a metà della via alla Stazione. Davanti all’edificio commerciale verrà regolarizzata la conformazione dei parcheggi mediante la demolizione delle “isole” sporgenti esistenti. I cordoni nuovi saranno in granito.

Via Monza

Scopo principale delle lavorazioni in via Monza è la sistemazione dell’area prospiciente l’edificio residenziale di Piazza Garibaldi ai civici 13, 14 e 15, destinata a parcheggio, che versa in condizioni di degrado; allo scopo si provvederà alla demolizione della recinzione metallica su muretto lungo la via Monza ed alla rimozione dell’attuale pavimentazione in autobloccanti inerbiti. La nuova soluzione prevede un camminamento “di servizio” alla base dell’edificio, un’aiuola alberata parallela alla via, un percorso ciclo-pedonale ed il parcheggio stradale con disposizione dei veicoli a “pettine”; le porzioni saranno delimitate da cordoni in granito. Sia il percorso che il parcheggio saranno illuminati da lampioni a singolo sbraccio.

 

Via D’Annunzio

Scopo delle lavorazione su via D’Annunzio è il collegamento del percorso ciclo-pedonale proveniente da nord – che oggi si interrompe all’intersezione con via del Santuario – con l’asse est/ovest di via Stazione; esse prevedono la demolizione della recinzione della scuola materna e ricostruzione più ad est, occupando parte del giardino della scuola, al fine di allargare il marciapiede esistente per poterlo utilizzare quale percorso ciclo-pedonale (con finitura in asfalto colorato). In prossimità dell’accesso alla scuola la recinzione sarà conformata in modo da ottenere uno slargo, protetto da transenne, che consenta l’ingresso e l’uscita in sicurezza dei bambini. I cordoli esistenti in cemento saranno sostituiti da nuovi cordoni in granito. L’incrocio con via Stazione sarà tutto rialzato mediante pacchetto bitumato.

Via Michelozzi e via Giambologna

Le lavorazioni su via Michelozzi e Giambologna consistono essenzialmente nell’allargamento dei marciapiedi esistenti sul lato nord al fine di renderli un percorso ciclo-pedonale con direzione est/ovest collegando così la stazione ferroviaria alla stazione di bike-sharing presso gli uffici Esselunga. Si procederà quindi alla rimodellazione dello stesso che sarà rifinito con asfalto colorato e cordoni di granito. L’area di intersezione tra le vie Giambologna, Michelozzi e Consacrazione sarà rialzata mediante riempimento con bitume. Il gli stalli di parcheggio esistenti sulla via Giambologna, oggi a “pettine”, considerato l’allargamento del marciapiede, saranno disposti a “spina”.

Via Genova

La via Genova sarà interessa unicamente dalla posa di cordoli in cemento di larghezza cm 50. per la delimitazione della pista ciclabile a doppio senso di circolazione, così come prescritto dal DM 557/1999. Il percorso collegherà la stazione ferroviaria con la pista di via 8 marzo 1908.

Nuovo parcheggio

Il nuovo parcheggio è previsto all’interno del lotto posto circa a metà di via alla Stazione. Sarà dotato di 35 posti auto più uno stallo per disabili e parcheggi moto e biciclette. La sezione prevede 45 cm di misto inerte, tout-venant bitumato cm 10 e tappeto di usura in asfalto colorato cm 3. Sarà dotato di rete scarico acque piovane e di impianto di illuminazione pubblica.

8 pensieri riguardo “Seggiano si rifà il look: approvati i lavori di riqualificazione

  1. bene. buona notizia, l’unica perplessità riguarda piazza Stazione, i mattoni usati non sono adeguati per il fondo, si rompono subito, sarebbe stato meglio eliminare la parte centrale della piazza e installare una fontana, alberi e panchine.
    comunque speriamo che questi lavori finiscano in tempo e siano di qualità.
    Saluti

  2. dimenticavo, urge sistemare l’illuminazione del parcheggio adiacente unes e la stazione, in alcuni punti non esiste proprio.

  3. non è vero che la pista ciclo pedonale proveniente si interrompe con via del Santuario!!!
    finisce ben prima, più precisamente in via D’Annunzio 21
    fanno ridere!!!!!

  4. vorrei ricordare che non solo i mattoncini della piazza della stazione si rompono facilmente, ma quando ghiaccia sono pericolosissimi, in quanto altamente scivolosi. la situazione si presenta su tutto il marciapiede che procede verso il centro commerciale Unes verso via Michelozzi. ricordo che in inverno tale marciapiede rimane in ombra per la maggior parte della giornata.

  5. Spero che non si fermino lì i lavori, ma che avanzino verso la desolata landa dopo il santuario dove le strade e i marciapiedi fanno piangere e dove non abbiamo nemmeno le strisce pedonali.

  6. Bene l’idea di sistemare, ma:
    no al taglio dei tigli e degli alberi su via monza di fronte a piazza garibaldi;
    perchè togliere siepe e giardino al nido di via d’annunzio;
    pavimentazione in mattoni di fronte a stazione nuova assolutamente pericolosa: da sostituire.

  7. qualcosa non mi quadra… l’attuale marciapiedi di via d’annunzio è marciapiedi e pista ciclabile da un bel po’, e ovviamente inutilizzabile in quanto tale poiché la stessa ‘pista’ termina dritta dritta nel parcheggio davanti alla pasticceria. per scendere dalla pista se c’è un’auto parcheggiata nello stallo disabilisi può ‘scegliere’ se buttarsi dal marcipaiedi per strada, oppure proseguire sotto il portico della pasticceria… si conta di tenerla così?

  8. I lavoro, dopo due anni, sono quasi terminati. Il risultato: decine di posti auto con disco orario due ore (giusto stamattina un’altra decina nel parcheggio a fianco della stazione). Non si capisce a chi servano. Di sicuro non servono a chi deve prendere il treno per andare a lavorare. Non si capisce la logica di tutti questi posti in zona disco, anche considerando che di giorno è utilizzabile il parcheggio sotto l’UNES che è sempre vuoto…

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.