Cosa votare il 4 marzo? La Lista risponde

Il 4 marzo come cittadini siamo chiamati a votare per la Camera, per il Senato e per il presidente della Regione Lombardia.  La tornata elettorale c avviene in un momento particolare della politica nazionale. La nuova legge elettorale ha scombussolato le carte e partiti e movimenti provano a ricompattare il consenso con alleanze o promesse elettorali, a caccia dell’ultimo voto. E’ stata una campagna elettorale non molto bella, caratterizzata da una violenza verbale sfociata anche in atti di violenza fisica.

Il Movimento “Lista per Pioltello” ha deciso di prendere posizione in merito alle elezioni regionali, per chiudere la pessima storia dei governatori di centro destra, Formigoni e poi Maroni. Per questo la Lista ha scelto di appoggiare la candidatura di Giorgio Gori, considerata l’unica in grado di riportare il centrosinistra al governo della nostra regione.  Volendo far parte di questa svolta con rappresentanti diretti delle liste civiche dell’Adda – Martesana, nell’ampia coalizione di Gori, invitiamo a votare come consigliere regionale il nostro attuale capogruppo Mirko Dichio e l’altra candidatura espressa  da CIVES (coordinamento delle civiche ambientaliste e solidali), Viviana Mazzei di Segrate. Mirko e Viviana si presentano nella lista “Gori Presidente”.

Ecco quindi come votare sulla scheda verde delle regionali: croce sul simbolo blu di “Gori Presidente”, a fianco scrivere “DICHIO” e “MAZZEI” e croce sul riquadro col nome di “Giorgio Gori”

Se per le regionali la nostra scelta è netta, per le elezioni nazionali il nostro Movimento ha deciso di non dare indicazioni dirette di voto, invitando ognuno a valutare in quale gruppo politico ritrovare almeno parte dei valori espressi nello Statuto della Lista, che “nasce dalla consapevolezza di dover riscoprire e sviluppare il concetto di democrazia e si ispira ai valori universali di libertà, solidarietà, tolleranza e moralità pubblica senza distinzione di sesso, razza, lingua e religione.”. 

Il nostro Statuto inoltre ribadisce che: “I criteri delle scelte amministrative sono volti al raggiungimento della: solidarietà verso i più deboli, lotta contro la sopraffazione dei più forti e dei più furbi verso gli indifesi, come impegno sociale ed etico, difesa dei beni comuni e dell’ambiente, incentivazione dei cittadini alla vita politica, responsabilità civica. II Movimento lavora per l’affermazione della centralità dei bisogni e delle azioni significative dei cittadini, per un migliore equilibrio tra cittadini e verde, luoghi di socialità, produzione, commercio e collegamento. L’impegno sopra descritto deve tradursi in coerenza, onestà, sobrietà, legalità, trasparenza nell’esercizio della pubblica amministrazione.”

L’esercizio del voto in questo contesto non è certamente facile, ma è un dovere – oltre che un diritto – di tutti i cittadini. Esercitiamolo al meglio che possiamo.

Annunci

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.