Il 2018 visto dalla nostra sindaca

Abbiamo incontrato la nostra sindaca Ivonne Cosciotti per una breve intervista sugli aspetti salienti dell’anno che si sta concludendo. La ringraziamo per la disponibilità  

Ivonne, il 2018 è stata un anno ricco di lavoro e di interventi in città. Oggi però ti chiediamo di scegliere ed indicarci tre attività effettuate che ti stanno maggiormente a cuore.

“Voglio nominare tre attività che spaziano in campi diversi. Il primo riguarda l’illuminazione pubblica, un intervento partito a fine novembre e che porterà entro fine 2019 al cambiamento di 5000 punti luci con lampade a Led,  con un risparmio complessivo di circa 160mila euro annui, ma con il guadagno vero di portare luce forte e sicurezza per i cittadini. E’ stata una decisione importante, alla quale ci siamo impegnati a lungo.  Era un settore su cui non si interveniva da 40 anni.  La sicurezza parte da cose pratiche e non da proclami. “

Il secondo è il passaggio del servizio di tutela minori a Azienda futura. Il nostro modello di prevenzione e gestione dei casi è molto avanzato, con questa scelta abbiamo voluto implementarlo. Abbiamo situazioni difficili che hanno bisogno interventi professionali e veloci. Ci siamo accorti che avevamo bisogno di fare un passaggio importante, per dare una migliore risposta ai più piccoli e indifesi nostri concittadini.

Terzo risultato che mi sta a cuore ricordare è la nascita di una scuola serale. E’ la possibilità di offrire maggiori opportunità formative ad adulti o ragazzi che hanno abbandonato gli studi, diamo la possibilità a chi è rimasto indietro di potersi rimettere in carreggiata. Siamo gli unici in Martesana ad aprire  una scuola serale . E’ stato un iter complesso e difficile ma ora parte con già 22 iscritti.

Si tratta di tre interventi in ambiti diversi, che ben fan capire come una città possa crescere nel suo insieme, nelle opere pubbliche, nelle scelte rispetto ala scuola e nelle scelte di tipo sociale di cui la nostra città ha molto bisogno.”

Quali sono gli incontri con la cittadinanza che ti hanno colpito maggiormente?

“Mi piace stare tra la gente, al mercato, nei negozi e confortarmi con i cittadini anche con idee diverse dalle mie. Il primo incontro che mi ha colpito quest’anno  è stato con Danilo Sulis amico fraterno di Peppino Impastato all’interno del Festival Legalmente, occasione per dire no alle mafie.  Danilo Sulis  ha parlato nelle nostra sala consiliare con gli studenti e con la cittadinanza, è stato un incontro che mi porterò nel cuore.

Gli altri incontri importanti sono con i ragazzi delle nostre scuole elementari, a inizio anno, alle feste, ai concerti e tutte le volte che mi invitano o vengono a trovarmi. E’ forte la gioia di incontrare i bambini che mi riconoscono, mi salutano affettuosamente,  mi inviano letterine. Quando mi incontrano sanno di incontrare la sindaca della loro città e anche questo è un modo per essere vicini alla politica che mi è piaciuto molto.

Terzo momento importante è stata la Marcia Perugia Assisi dove abbiamo testimoniato come città di Pioltello la nostra volontà di esser presenti in un periodo storico di richiesta di pace importante. Eravamo presenti da Pioltello in più di sessanta cittadini a camminare insieme. Da sempre ho ribadito la volontà di effettuare un Festival per la Pace entro la fine del mandato. Ho avuto l’opportunità di  incontrare e conoscere personalmente Shirin Ebadi, avvocato iraniano e premio Nobel per la pace ospite del comune di Milano; oltre all’importanza di quanto ascoltato, e alla sua saggezza che mi ha lasciato senza parole, è stato significativo averla potuta incontrare indossando  la fascia della nostra città, è un ricordo che resterà indelebile.”

Dopo tutti questi incontri, quale credi sia la vera anima pulsante della città?

“La nostra è  una città da sempre ben diversa dalle cittadine borghesi che ci circondano come Segrate e Cernusco, ma pulsa di iniziative, di associazioni e capacità di mettersi in gioco. E’ una caratteristica unica. Il commissario prefettizio che prima di me ha diretto la città , e con cui collaboro costantemente, mi dice che di tante città ove ha portato il suo servizio, solo a Pioltello ha trovato vivacità culturale e capacità di mettersi in gioco che noi viviamo quotidianamente. Mi piace pertanto descrivere Pioltello proprio così come la “città che sa mettersi in gioco”.

Grazie Ivonne per il contributo offerto in questo 2018 a servizio della nostra città, ti diamo appuntamento nei prossimi giorni per una seconda intervista sui desideri e progetti per il 2019

“Grazie a voi e a tutti miei concittadini, per questa annata intensa trascorsa insieme e che sia un 2019 ricco di positività e serenità per tutte le nostre famiglie”.

A cura di Fabiano Gorla

Annunci

Un pensiero riguardo “Il 2018 visto dalla nostra sindaca

  1. Di mettere l’illuminazione pubblica in via Brunetti invece non se ne parla…ieri sera con la nebbia era pericolossisima. In compenso nella pista ciclabile a fianco sembrava di essere in Piazza del Duomo…

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.