Consulta sportiva pioltellese: il nuovo regolamento

Nell’ultimo Consiglio Comunale svoltosi il 24 luglio 2019, è stato approvato il nuovo regolamento della Consulta per lo Sport (che potete leggere e scaricare integralmente a questo link)

“La Consulta per lo Sport è un organismo di consultazione, partecipazione e rappresentanza delle realtà sportive attive sul territorio (tratto dall’articolo 1 del regolamento)”.

Con gratitudine e soddisfazione avendo partecipato all’inizio del mandato di questa amministrazione come rappresentante della maggioranza nella consulta, ringrazio chi nel Consiglio Direttivo e nell’Assemblea delle Associazioni e Società Sportive, insieme alla assessora per lo sport Jessica D’Adamo, hanno contribuito per la stesura di questo nuovo regolamento.

Questo nuovo regolamento sostituisce il regolamento precedente del 11.7.1995, composto da 17 articoli ora diventati 10, alcuni accorpati e alcuni modificati, ad esempio art.4 per la composizione e l’elezione del Consiglio direttivo (codice 3-4)

Un aggiunta significativa per il riconoscimento della Consulta per lo Sport,” è tenere da parte dell’amministrazione comunale costantemente e tempestivamente informato il Consiglio direttivo per le competenze a loro attribuite” (art.9 – paragrafo a-f), un esempio paragrafo b “indicazioni progettuali e tecniche nella realizzazioni e manutenzione degli impianti, convocando incontri con l’assessore con delega ai lavori pubblici” esprimendo tramite il Consiglio Direttivo, un parere non vincolante.

Mi preme affermare come la Consulta dello Sport, sia una realtà e una ricchezza, presente sul nostro territorio, tanto da essere presa come esempio da altre amministrazioni comunali.

Ho potuto constatare partecipando agli incontri della Consulta Sportiva, le tante associazioni sportive dilettantistiche e non presenti sul nostro territorio, per il loro impegno, per i lori sacrifici nel portare avanti attraverso lo sport, i valori importanti per la crescita dei ragazzi, un vero collante sociale.

Lo sport in generale, ma anche i così detti sport minori, andrebbero maggiormente valorizzati con investimenti a livello nazionale nelle strutture e creando una maggiore cultura sportiva che attraversi le varie fasi della crescita di un ragazzo dalla scuola elementare alle Università.

a cura di Antonello Avalli
Consigliere Comunale Vivere Pioltello

Annunci

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.