Un giovane pioltellese alle Olimpiadi di Anversa 100 anni fa

1928bleducqNel 1920, ben cento anni fa, un giovane ciclista pioltellese partecipò alle Olimpiadi ad Anversa,  le prime che si svolsero dopo la  Prima Guerra Mondiale. Si tratta di Pietro Bestetti, nato a Pioltello il 12 dicembre del 1898. Non ancora 22 enne vinse nel 1920 il Campionato Italiano dilettanti oltre alla Tre Valli Varesine dell’anno prima. Furono questi i motivi che lo portarono ad indossare la prestigiosa maglia della nazionale italiana di ciclismo alle Olimpiadi.

Partecipò alla gara individuale in linea classificandosi al 21esimo posto. La gara era una vera e propria cronometro con l’arrivo al Velodrome Zuremborg di Anversa di ben 175km in 5 ore e 2 minuti. Fu vinta dallo svedese Harry Stenqvist. Per la gara a squadre furono sommati i tempi dei 4 italiani: Federico Gay, Camillo Arduino, Giuseppe Guindani e lo stesso Bestetti. Si classificarono al quinto posto dietro a Francia, Svezia, Belgio e Danimarca.

1919-Girardengo-vince-a-firL’anno successivo divenne professionista e in modo stabile ricoprì il ruolo di gregario del mitico Costante Girardengo (nella foto) . A quei tempi erano gare epiche su strade sterrate, dove ognuno doveva improvvisarsi oltre a ciclista anche meccanico, e si percorrevano grandi distanze con biciclette pesanti.

Aveva un buono sprint e si aggiudicò anche alcune gare tra cui la Coppa Cavaciocchi nel 1922, il Giro del Lemano nel 1923, il campionato italiano nella categoria professionisti juniores nel 1923 e nel 1924, aggiudicandosi il Giro dell’Umbria.

1232964735bestetti-pietro

Partecipò poi per ben sette volte al Giro di Italia che negli anni 20 potete immaginare, aveva una serie di difficoltà non paragonabili ad oggi. Nel 1925 e 1926 vinse anche due tappe in volata e battendo in entrambe le occasioni Alfredo Binda.

Uno dei momenti di maggior risalto della sua carriera fu però nel 1925 proprio il 12 aprile, quando partecipò e concluse la Parigi-Roubaix al secondo posto, una delle gare internazionali più dure, e primo italiano a salirne sul podio, ed unico pioltellese nella storia. Si trattò di una gara di 260 km svolta in 9 ore 16minuti e 32 secondi. Morì nel 1936, a 37 anni. Di lui si sa che aveva un fratello di nome Angelo anche lui un buon ciclista.

a cura di Fabiano Gorla

Un pensiero riguardo “Un giovane pioltellese alle Olimpiadi di Anversa 100 anni fa

  1. In termini sportivi corretti non sono Olimpiadi, bensì Giochi Olimpici. Le Olimpiadi sono un’altra cosa.

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.