Buone notizie: il Nuovo Parco Pertini è concluso e aperto…Olè!

Ecco una gran bella notizia: il Parco Pertini è ufficialmente concluso e aperto. Sono stati ultimati i lavori e la città ha ora una nuova area verde e giochi nata dalla riqualificazione dell’area dell’ex-Rotolito tra via Moro e via Amendola.

Come è oggi il Parco

L’area è attrezzata con prato, piante e aree con giochi e superficie in gomma anti trauma. Il parco si trova tra la via Amendola e la via Aldo Moro. Su quest’ultima sono stati realizzati nuovi parcheggi a spina di pesce sulla strada, andando a rispondere a un’esigenza dei residenti. E’ stata inoltre ripristinata la fermata dell’autobus.

I lavori per la trasformazione dell’area

Siamo felici di aver contribuito a riconsegnare alla città una zona riqualificata che fino a pochi anni fa vedeva quotidianamente il passaggio di autoarticolati a servizio dell’azienda presente e soprattutto di averla ridisegnata a misura di cittadino. Ora trattiamola bene e utilizziamola al meglio. Passate a vederla e a viverla!

A cura di Fabiano Gorla
Consigliere comunale Lista per Pioltello

Annunci

Eccezionale, 5000 pioltellesi a teatro!

Annata strepitosa per la rassegna di teatro in classe. Oltre 50 spettacoli e un pubblico che di giorno in giorno è cresciuto fino ad arrivare a contare oltre 5000 presenze. Di seguito un report dell’assessore Gabriella Baldaro e una doverosa carrellata fotografica. Complimenti a tutti!

Cala il sipario sulla XXXII Rassegna Teatro in classe.La Rassegna del “Teatro in classe” costituisce un appuntamento culturale importante per la città.

Il teatro è una tradizione che viene rinnovata e valorizzata da più di trent’anni qui a Pioltello. Nel mese di maggio, le scuole portano in scena i loro spettacoli teatrali, strumenti efficaci per veicolare valori come la LA PACE, LA FRATELLANZA DEI POPOLI e la LEGALITA’

Io sono particolarmente orgogliosa e fiera di poter mantenere viva questa tradizione culturale nelle scuole della nostra città.
I laboratori teatrali costituiscono un asse importante dei finanziamenti alle scuole cittadine nel Piano del Diritto allo Studio con i progetti di ampliamento dell’offerta formativa delle scuole.
Tutelare l’arte del teatro significa garantire uno spazio educativo importante per la crescita della persona. Uno spazio che concorre, in maniera complementare, insieme alle discipline curricolari, alla formazione integrale della persona.
Quest’anno, il teatro ha avuto come filo rosso l’educazione alla Pace, Numerosi laboratori hanno trattato il tema: spettacoli, canzoni di pace, elaborazioni video e, all’interno della Rassegna, abbiamo ospitato il Convegno della Pace, con il giornalista Daniele Biella e la Rete per la Pace, a cui hanno partecipato oltre 400 studenti delle Scuole Secondarie di primo e secondo grado della nostra città.
Una cinquantina di spettacoli tra le serate e le repliche mattutine per le scuole hanno animato la Sala Consiliare che è diventata, nel mese di maggio, il Teatro più bello della Martesana, carico dei colori più belli della fratellanza dei popoli.

In una società dominata dal progresso tecnologico, dalle mode, dagli status symbol, parlare di educazione alla bellezza è importantissimo, perché si abituano i ragazzi a ricercare sempre la bellezza delle cose.

Continuiamo a educare i nostri ragazzi all’arte e alla bellezza anche attraverso il teatro, affinché rimangano sempre vivi in loro la curiosità e lo stupore.
Ringrazio per il coordinamento della Rassegna il  prof Barbarello, che ne è il curatore artistico da trantadue anni e che dirige questa importante manifestazione culturale con professionalità e competenza. L’ufficio scuola e  gli esperti di teatro che hanno curato la regia degli spettacoli. Un ringraziamento speciale va a tutti gli studenti che si sono impegnati per la buona riuscita degli  spettacoli e che hanno saputo farci emozionare. Ringraziamenti doverosi e un pluaso speciale agli insegnanti che con il teatro educativo, concorrono alla formazione integrale dei nostri ragazzi, promuovendone l’arricchimento culturale e umano.
La Rassegna, quest’anno, ha visto protagoniste le scuole di ogni ordine e grado: dai bambini della Scuola dell’Infanzia agli studenti degli Istituti Superiori. Grande soddisfazione per la buona riuscita degli spettacoli e per i messaggi che gli attori hanno saputo trasmettere.
Arrivederci al prossimo anno!

a cura di Gabriella Baldaro
Assessore alla scuola

Intitolato il parco Vittorio Arrigoni

Con una emozionante cerimonia è stato intitolato il parco di via Bizet a Vittorio Arrigoni detto Vik.

Era presente Egidia Beretta la madre di Vik che ha in prima mattinata ha incontrato, insieme alla Rete per la Pace, oltre 100 studenti delle scuole in un momento molto partecipato e sentito.

Alle 11 poi Egidia e gli studenti sono usciti in strada ed insieme alla sindaca Ivonne Cosciotti hanno svelato la targa che lascerà per sempre in città un segno della memoria della opera di Vittorio. Il suo motto Restiamo Umani è stato ripetuto più volte, come amava lui fare; la madre Egidia ha ricordato la forza e la volontà del figlio di operare in difesa dei diritti umani di tutti, nessuno escluso. Vittorio è stato ucciso a Gaza nel 2011, luogo in cui aveva deciso di fermarsi, raccontare e denunciare al mondo cosa accadeva realmente in quell’angolo di mondo chiuso a tutti. Vittorio aveva scelto di operare come forza pacifica di interposizione, come scudo umano in difesa della popolazione civile.

La Rete per la Pace di Pioltello da alcuni anni opera per tramandare la forza del messaggio di Vittorio e ha stretto una amicizia con la madre Egidia che era già stata in città in un incontro pubblico. Il desiderio ora è di far crescere e sostenere la Fondazione Vik Utopia nata nel maggio 2012 e fortemente voluta da Egidia Beretta e Alessandra Arrigoni, rispettivamente madre e sorella di Vittorio, “per onorare la memoria di Vittorio Arrigoni e continuare la sua azione disinteressata di impegno civile a servizio del bene comune, dei diritti umani e della giustizia”.

In questo breve video pubblicato da Fuori dal Comune potete rivivere alcuni dei momenti di questa mattinata VIDEO

a cura di Fabiano Gorla

La Rete per la Pace insieme ad Egidia Beretta

Mari, ponti , confini e steccati: giovedì 16 maggio in Sala Consiliare

Ieri nel Mar Mediterraneo davanti alla Tunisia ci sono stati altri 70 migranti morti annegati. Un mare chiuso, senza soccorsi, con costanti divieti di salvataggio alle ong. Attoniti e sconcertati, in un clima di crescente odio e chiusura vogliamo far crescere una voce diversa, e dar spazio a un movimento sommerso che si batte per l’accoglienza e la fratellanza tra i popoli. Lo faremo partendo da una approfondita conoscenza del fenomeno e provare a guardarlo “con gli occhi degli altri e con altri occhi“.

Giovedì 16 maggio ore 21 in sala consiliare saremo accompagnati dagli studenti del liceo Machiavelli in un viaggio sulle migrazioni che ci porterà ad ascoltare una voce di un testimone oculare, il giornalista ed educatore Daniele Biella .

Alla mattina il giornalista incontrerà sempre in sala consiliare gli studenti di Pioltello. Gli incontri sono organizzati dall’Assessorato alla scuola in collaborazione con la Rete per la Pace.

9 maggio intitolazione Parco Vittorio Arrigoni

Giovedì 9 maggio alle ore 11 si terrà l’intitolazione del parco di via Bizet a Vittorio Arrigoni giovane volontario che si è battuto per la difesa dei diritti umani e barbaramente ucciso a Gaza nel 2011.

La madre Egidia Beretta sarà presente in città per incontrare gli studenti delle scuole medie e poi insieme alla sindaca Ivonne Cosciotti prenderà parte alla cerimonia di intitolazione. E’ un evento significativo a cui invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare.

Potete conoscere Vittorio, la sua vita, le testimonianze, gli eventi e i progetti in sua memoria, tramite il sito della Fondazione Vittorio Arrigoni nata nel maggio 2012 e fortemente voluta da Egidia Beretta e Alessandra Arrigoni, rispettivamente madre e sorella di Vittorio, “per onorare la memoria di Vittorio Arrigoni e continuare la sua azione disinteressata di impegno civile a servizio del bene comune, dei diritti umani e della giustizia”.

Africa, Bosnia, Kossovo o Italia? Le Acli presentano il volontariato estivo per giovani

Il Circolo Acli di Pioltello con sede a Limito invita ad un incontro di presentazione di progetti nazionali ed internazionali di volontariato giovanile. Sono belle occasioni di crescita e modi diversi per impegnare alcune giornate o settimane dei mesi estivi. Invitiamo tutti i giovani di Pioltello e dintorni alla partecipazione venerdì 12 aprile alle ore 18.30.

Esponiamo la bandiera dell’Europa

Le Liste civiche della Martesana hanno deciso di promuovere la testimonianza a favore dell’Europa unita attraverso banchetti nei propri comuni. Nella giornata del 26 Maggio 2019 saremo chiamati ad esprimere il nostro voto. La testimonianza si concretizzerà nell’esporre la bandiera dell’Europa e contestualmente tenteremo di spiegare ai cittadini l’importanza dell’istituzione nonostante non sia perfetta. Sarà l’occasione, per chi vorrà, di acquistare la bandiera da esporre al balcone di casa propria fino alle elezioni del 26 maggio.

A PIOLTELLO la Lista per Pioltello sarà presente con il banchetto sabato 23 marzo al Mercato di Limito e il 30 marzo al mercato di Pioltello

A CASSANO D’ADDA Cassano Etica Ecologista sarà presente con il banchetto domenica 24 marzo in Piazza Garibaldi

A COLOGNO MONZESE Cologno Solidale e Democratica sarà presente con il banchetto sabato 23 marzo in P.zza Castello Angolo Via Indipendenza

A CERNUSCO SUL NAVIGLIO Vivere Cernusco sarà presente con il banchetto sabato 6 aprile

A VAPRIO D’ADDA Vaprio in movimento sarà presente con il banchetto sabato 30 marzo

Altri appuntamenti saranno comunicati a seguire.

TUTTI i VOTI e i VINCITORI! SBABAM!!!

Domenica a tarda sera si è concluso lo scrutinio della prima edizione del Bilancio Partecipativo “Decidilo Tu”. Una grande affluenza ha decretato il successo dell’iniziativa con ben 5.461 votanti. Ci abbiamo creduto, lo abbiamo proposto e sostenuto ed ora siamo molto soddisfatti.

Ecco i tre progetti che hanno vinto e verranno finanziati.

1’ classificato AREA ROSSA – WELFARE: con 1.091 voti, L’auto della Solidarietà di AUSER

1’ classificato AREA VERDE – AMBIENTE: con 1.087 voti Il Gioco e’ un Diritto. Il primo Parco giochi inclusivo di Pioltello di Antonio Maselli

1’ classificato AREA GIALLA -SCUOLA: con 937 voti, Su il Sipario… Si va in scena! Dedicato a Chicca Del Miglio

I primi tre progetti non copriranno l’intera quota finanziata dei 300mila euro stanziati, pertanto potranno accedere a una parte di finanziamento anche il quarto e il quinto classificati. Qui di seguito i risultati di tutti i 30 progetti

4’ Percorso vita alla Besozza (916 voti)
5’ La scuola oltre la Siepe a Limito (823 voti)
6’ ImMAGAZZINiamo Solidarietà (706 voti)
7’ Nuova sala civica della formazione al Soccorso Sanitario (684 voti)
8’ Auditorium al Machiavelli (679 voti)
9’ SLEGAMI (502 voti)
10’ Parco Giochi Padre Giovanni Gadda (499 voti)
11’ Anch’IO sono la Protezione Civile (490 voti)
12’ Piazza dello Sport (489 voti)
13’ Un Parco per tutti a Limito (487 voti)
14’ Giardini Aperti (425 voti)
15’ Finestre Amiche (357 voti)
16’ Struttura per utilizzo collettivo e polifunzionale nell’Area Feste (339 voti)
17’ Il Parco e’ Vita (331 voti)
18’ Arte in Città (326 voti)
19’ Per – Corso della Vita, Fontanile 2.0 (323 voti)
20’ Noi ci saremo (307 voti)
21’ Scuola all’Aperto (297 voti)
22’ Sport a scuola (277 voti)
23’ Pedalando si impara (270 voti)
24’ Il giardino per crescere insieme (264 voti)
25’ Bosco degli Esempi (252 voti)
26’ Il Giardino della Pensatrice (226 voti)
27’ Il Camper della Salute (209 voti)
28’ Riqualificazione Parco di Via Monza e Venezia (181 voti)
29’ Rugacesio in Cammino (121 voti)
30’ Sicuramente fuori classe (73 voti)

Bando per la gestione del Parco della Besozza

C’è tempo fino al 31 marzo per partecipare al bando per la gestione delle aree del Parco della Besozza.

Con questo bando l’Amministrazione Comunale intende concedere la gestione del Parco per otto anni ad un operatore privato, che renda più fruibile e più sicura l’area attraverso il noleggio delle griglie e del porticato (ad esempio per feste), ristorazione, attività sportive all’aria aperta (come skatepark, tiro con l’arco e minigolf), attività di dog sitting e agility dog ed altre attività ludiche e didattiche. Per far fare un bel salto di qualità al nostro Parco più bello.

Elezioni di maggio: i cittadini europei possono votare a Pioltello

Domenica 26 maggio 2019 si terranno le elezioni del Parlamento Europeo. I cittadini degli altri Paesi dell’Unione Europea residenti a Pioltello potranno votare in città. Essi voteranno per i membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia.

Per poter esercitare questo diritto, occorre presentare domanda in Comune entro il 25 febbraio .

E.U. citizens residing in Pioltello have the right to vote here and to elect Italian candidates to the seats allocated to Italy in the European Parliament. A formal application must be submitted to the mayor within February, 25th.

Ecco tutti i dettagli sul sito del comune

Tutta Pioltello per l’ultimo saluto a don Ercole Politi

L’intera città ha partecipato oggi all’ultimo saluto a don Ercole Politi presso la Chiesa di Maria Regina. Lo ricordiamo con una galleria fotografica. Nato nel 1928 a Trucazzano era arrivato a Pioltello nel 1952 mandato dal card. Shuster. Per 18 anni è stato coadiutore di don Enrico Civilini e poi dal 1970 parroco della nuova chiesa di Maria Regina. Per il suo operato in città don Ercole è stato insignito della Benemerenza Cittadina nel 2003.

Disastro ferroviario di Pioltello, un anno dopo

Questa mattina alle 6.50 sul binario 1 della stazione di Pioltello si è tenuta una commemorazione dell’incidente ferroviario di un anno fa, in cui persero la vita tre persone e molte rimasero ferite.

Riportiamo il discorso della sindaca Ivonne Cosciotti, che ha fortemente voluto questo momento insieme al sindaco di Milano Giuseppe Sala ed al quale hanno aderito decine di sindaci della zona, il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, il prefetto di Milano Roberto Saccone e il ministro dei trasporti Danilo Toninelli, con la partecipazione dei familiari delle vittime.

Cari intervenuti, desidero rivolgere il mio primo pensiero e il mio affettuoso saluto ai parenti delle vittime, Pierangela Tadini, Giuseppina Pirri, Ida Maddalena Milanesi. Ai pendolari, ai sindaci del cremasco e della bergamasca, ai sindaci dell’Adda e della Martesana, al presidente della Regione, al Prefetto di Milano, al Ministro delle infrastrutture. Un ringraziamento a tutti Voi e ai tanti cittadini che avete accolto l’invito che io e il Sindaco di Città Metropolitana Sala, abbiamo voluto fare congiuntamente. Un anno fa, esattamente a questa ora, a 500 metri da qui, su questi binari, si è consumata una tragedia che nessuno di noi avrebbe potuto mai immaginare. Un disastro ferroviario, tra i più gravi, di cui ancora oggi non conosciamo le esatte cause, ma che ci interroga sul senso del nostro lavoro, sulle risposte che quotidianamente tutti noi, uomini e donne delle Istituzioni, siamo chiamati a dare. Perché non si può morire cosi, andando al lavoro. Questa è una certezza, ma anche e soprattutto una richiesta. Una richiesta di sicurezza, di attenzione, di condivisione di progetti che non può restare inascoltata. Oggi mi guardo intorno e vedo chi ha perso non solo una persona cara, ma anche la fiducia e la serenità della propria vita.
Permettetemi di dire un Grazie.
Un grazie, a nome di tutti, a chi quella terribile mattina è arrivato sul posto immediatamente: guardo i Vigili del Fuoco, che hanno speso parole di coraggio nonostante la gravità della situazione, guardo le squadre di volontari della Protezione Civile di Pioltello, di Segrate e di Milano, guardo la mia polizia locale che insieme con gli agenti della polizia locale di alcuni comuni vicini ha coordinato i soccorsi, penso all’Arma dei Carabinieri e alla Polizia di Stato, guardo le varie Croci che hanno trasportato i feriti, penso agli psicologi messi a disposizione da ATS, alla parrocchia e la scuola di Limito che hanno aperto le porte, agli uffici amministrativi comunali e prefettizi, agli assessori che a fianco delle persone sotto shock si facevano forza, senza averne. Penso alla generosità di tanti cittadini che si sono messi a disposizione offrendo tè caldo e coperte.
Perché questa è l’Italia che noi tutti amiamo e conosciamo. Professionale, attenta e generosa. Che incarna lo spirito del lavoro di molti di noi. Perché la forza di una comunità si vede e si apprezza nel momento del bisogno e della fatica. Ecco, ancora un grazie a tutti voi. Perché, nonostante la drammaticità della situazione, siete stati capaci di far sentire il vostro calore a chi era sotto shock, disorientato e ferito. Un abbraccio a chi, invece, da quel tragico giorno non ha più potuto riabbracciare i propri cari. Siamo tutti qui, oggi, per portare la nostra vicinanza e solidarietà. Perché, nonostante tutto, vogliamo continuare a credere che lo Stato e i cittadini siano un unico fronte, compatto e unito, che lavora al bene comune.

Il 2018 visto dalla nostra sindaca

Abbiamo incontrato la nostra sindaca Ivonne Cosciotti per una breve intervista sugli aspetti salienti dell’anno che si sta concludendo. La ringraziamo per la disponibilità  

Ivonne, il 2018 è stata un anno ricco di lavoro e di interventi in città. Oggi però ti chiediamo di scegliere ed indicarci tre attività effettuate che ti stanno maggiormente a cuore.

“Voglio nominare tre attività che spaziano in campi diversi. Il primo riguarda l’illuminazione pubblica, un intervento partito a fine novembre e che porterà entro fine 2019 al cambiamento di 5000 punti luci con lampade a Led,  con un risparmio complessivo di circa 160mila euro annui, ma con il guadagno vero di portare luce forte e sicurezza per i cittadini. E’ stata una decisione importante, alla quale ci siamo impegnati a lungo.  Era un settore su cui non si interveniva da 40 anni.  La sicurezza parte da cose pratiche e non da proclami. “

Il secondo è il passaggio del servizio di tutela minori a Azienda futura. Il nostro modello di prevenzione e gestione dei casi è molto avanzato, con questa scelta abbiamo voluto implementarlo. Abbiamo situazioni difficili che hanno bisogno interventi professionali e veloci. Ci siamo accorti che avevamo bisogno di fare un passaggio importante, per dare una migliore risposta ai più piccoli e indifesi nostri concittadini.

Terzo risultato che mi sta a cuore ricordare è la nascita di una scuola serale. E’ la possibilità di offrire maggiori opportunità formative ad adulti o ragazzi che hanno abbandonato gli studi, diamo la possibilità a chi è rimasto indietro di potersi rimettere in carreggiata. Siamo gli unici in Martesana ad aprire  una scuola serale . E’ stato un iter complesso e difficile ma ora parte con già 22 iscritti.

Si tratta di tre interventi in ambiti diversi, che ben fan capire come una città possa crescere nel suo insieme, nelle opere pubbliche, nelle scelte rispetto ala scuola e nelle scelte di tipo sociale di cui la nostra città ha molto bisogno.”

Quali sono gli incontri con la cittadinanza che ti hanno colpito maggiormente?

“Mi piace stare tra la gente, al mercato, nei negozi e confortarmi con i cittadini anche con idee diverse dalle mie. Il primo incontro che mi ha colpito quest’anno  è stato con Danilo Sulis amico fraterno di Peppino Impastato all’interno del Festival Legalmente, occasione per dire no alle mafie.  Danilo Sulis  ha parlato nelle nostra sala consiliare con gli studenti e con la cittadinanza, è stato un incontro che mi porterò nel cuore.

Gli altri incontri importanti sono con i ragazzi delle nostre scuole elementari, a inizio anno, alle feste, ai concerti e tutte le volte che mi invitano o vengono a trovarmi. E’ forte la gioia di incontrare i bambini che mi riconoscono, mi salutano affettuosamente,  mi inviano letterine. Quando mi incontrano sanno di incontrare la sindaca della loro città e anche questo è un modo per essere vicini alla politica che mi è piaciuto molto.

Terzo momento importante è stata la Marcia Perugia Assisi dove abbiamo testimoniato come città di Pioltello la nostra volontà di esser presenti in un periodo storico di richiesta di pace importante. Eravamo presenti da Pioltello in più di sessanta cittadini a camminare insieme. Da sempre ho ribadito la volontà di effettuare un Festival per la Pace entro la fine del mandato. Ho avuto l’opportunità di  incontrare e conoscere personalmente Shirin Ebadi, avvocato iraniano e premio Nobel per la pace ospite del comune di Milano; oltre all’importanza di quanto ascoltato, e alla sua saggezza che mi ha lasciato senza parole, è stato significativo averla potuta incontrare indossando  la fascia della nostra città, è un ricordo che resterà indelebile.”

Dopo tutti questi incontri, quale credi sia la vera anima pulsante della città?

“La nostra è  una città da sempre ben diversa dalle cittadine borghesi che ci circondano come Segrate e Cernusco, ma pulsa di iniziative, di associazioni e capacità di mettersi in gioco. E’ una caratteristica unica. Il commissario prefettizio che prima di me ha diretto la città , e con cui collaboro costantemente, mi dice che di tante città ove ha portato il suo servizio, solo a Pioltello ha trovato vivacità culturale e capacità di mettersi in gioco che noi viviamo quotidianamente. Mi piace pertanto descrivere Pioltello proprio così come la “città che sa mettersi in gioco”.

Grazie Ivonne per il contributo offerto in questo 2018 a servizio della nostra città, ti diamo appuntamento nei prossimi giorni per una seconda intervista sui desideri e progetti per il 2019

“Grazie a voi e a tutti miei concittadini, per questa annata intensa trascorsa insieme e che sia un 2019 ricco di positività e serenità per tutte le nostre famiglie”.

A cura di Fabiano Gorla

Acqua alla gola? No grazie. Primo risultato in piazza Garibaldi

Il lavoro dei volontari della Piazza ha portato alla prima sperimentazione di contatori individuali per l’acqua. Determinante il sostegno al progetto da parte della Amministrazione Comunale di Pioltello, per l’investimento di Amiacque e la riduzione del debito.

a cura di Paul Poiret

C’era una volta un condominio in Piazza Garibaldi che come tanti aveva problemi con gli insoluti, in particolare con il debito nei confronti di Amiacque, gestore dell’acqua potabile. Il debito era talmente importante che nessuno avrebbe mai scommesso sulla risoluzione del problema, anche perché con il contatore unico la spesa andava divisa tra tutti e siccome qualcuno non pagava in tanti avevano deciso di non pagare più, alcuni amministratori ne avevano anche approfittato per scappare lasciando la situazione del debito senza soluzioni.

Circa 2 anni fa, un gruppo di residenti di questo palazzo decise che era ora di smettere di aspettare una soluzione dall’esterno e si organizzò, cominciò ad installare nelle parti comuni, a proprie spese, tutta la tubazione in modo da potere collegare ogni appartamento ad un suo contatore individuale. Il lavoro fu ben presto realizzato, a dire di tutti alla perfezione e si chiese ad Amiacque se era possibile collegare ogni appartamento come si era pensato. Delle perizie e dei sopralluoghi furono fatti ma il tempo passava e non si capiva il perché del silenzio di tutti.

A novembre del 2017, Amiacque si fece avanti chiedendo di incontrare i residenti del palazzo per esaminare sia la fattibilità del passaggio al contatore unico a 24 contatori individuali, sia la modalità di rimborso del debito pregresso. Determinante la spinta della Amministrazione Comunale, che dal suo insediamento sta seguendo le vicende della Piazza con interventi su rifiuti, illuminazione, videosorveglianza e casi sociali ed educativi e in questa occasione è intervenuta a più livelli su CAP Holding (proprietaria di Amiacque e di cui Pioltello è socio) con un lavoro di tessitura per la condivisione del progetto e la riduzione dl debito. Sono seguiti una decina di incontri che hanno permesso di confrontarsi, di avanzare soluzioni per arrivare ad un accordo.

A novembre 2018, tutti i residenti del palazzo hanno siglato un accordo e firmato un riconoscimento di debito rateizzando il pagamento e Amiacque ha iniziato i lavori per l’istallazione dei contatori individuali che dovrebbero essere conclusi per meta gennaio 2019.
Questa nuova visione del problema dei debiti condominiali offre molti vantaggi e soluzioni che devono fare riflettere:
– Dopo anni e anni di insoluti Amiacque incasserà finalmente dei pagamenti sia per i debiti passati che per le future fatture
– Il condominio è uscito dai debiti e i residenti hanno di nuovo fiducia nelle istituzioni
– Il valore degli appartamenti si modificherà e si spera anche l’aspetto del quartiere
– Si è aperta una nuova visione dei problemi da risolvere: le soluzioni esistono e spesso provengono dai residenti stessi che vanno maggiormente ascoltati
– Tutta la trattativa durata più di un anno non ha avuto nessun costo per la collettività perché sono stati i volontari del condominio a trattare senza intermediario e Amiacque non ha fatto appello ai soliti studi legali.
– Amiacque ha colto l’occasione per sostituire una parte della vecchia tubatura che attraversa la piazza, e sia i contatori nuovi che l’istallazione della tubatura nuova nel condominio dovrebbero permettere di erogare un acqua più sana ai residenti.
– I volontari hanno individuato un modello replicabile negli altri 12 palazzi della piazza e numerosi residenti si sono fatti avanti per iniziare degli incontri con Amiacque per valutare la loro posizione debitoria.

Ovviamente prima di arrivare a questo risultato si sono affrontati molti problemi, molte resistenze da entrambi le parti, la trattativa non è sempre stata facile ma questo risultato dimostra che anche quando tutto sembra perso, anche quando qualcuno parla di quartiere ghetto da rasare al suolo non bisogna mai perdere la pazienza e solo il confronto e la ricerca delle soluzioni sono le vie da perseguire se veramente si vuole arrivare ad un risultato.

Basta puzze. Si blocchino gli impianti!

Nel consiglio comunale del 29 novembre 2018 abbiamo presentato una interpellanza urgente per fare luce sulla grave situazione delle puzze che da tre anni la nostra città deve subire nonostante, in più modalità e tempistiche ,sia stata appurata l’origine presso l’azienda Sirius sita in via Mantova nel comune di Cernusco. Proprio in queste sere le puzze sono tornate  a diffondersi in modalità forte e inaccettabile e più volte sottolineata dal Comitato Ambiente nonché da puntuali segnalazioni di cittadini. L’assessore Giuseppe Bottasini ha rendicontato in merito ad incontro avvenuto con comune di Cernusco, Arpa e città metropolitana (mentre ATS era assente) nel quale sono emerse altre gravi situazioni nel merito delle modalità in cui vengono trattate le acque discarico dell’impianto. In questo incontro come amministrazione di Pioltello ha chiesto revoca dell’autorizzazione e la conseguente sospensione della lavorazione della ditta Sirius, nonché ad informare gli enti interessati che si procederà ad un esposto alla magistratura. Erano stati ampiamente effettuati tutti i passaggi intermedi (denunce, controlli di Arpa etc) ed è ormai maturo il passaggio ad una posizione più energica in difesa dei cittadini che induca  gli enti preposti ad interventi puntuali e risolutori. 

Il Gruppo Consigliare Lista per Pioltello-Vivere Pioltello

Interpellanza e risposta potete vederli nel link seguente del consiglio comunale dal minuto 20 al minuto 39.

Punto prelievi all’Auxologico: apertura dalle ore 6.30

Il punto prelievi inserito all’interno della sede dell’Auxologico di Pioltello ha aggiornato i suoi orari ampliandone l’offerta. In particolar modo dal mese di novembre ha anticipato l’orario di apertura del mattino portandola alle 6.30. Si tratta di una buona opportunità che va incontro soprattutto alle esigenze dei lavoratori Pertanto  i nuovi orari sono:

Apertura Sede
dal lunedì al venerdì 6.30 – 19.00 
sabato 6.30 – 12.00

Apertura Punto Prelievi 
dal lunedì al sabato 6.30 – 10.30A

Da domani pulizie strade straordinarie: attenzione ai divieti di sosta

Dal 26 novembre alcune vie della città saranno interessate ad una  pulizia straordinaria. Prendete visione dell’elenco strade in modo di spostare le auto e non incorrere in sanzioni.

«Non ci fermiamo ai buoni risultati ottenuti in questi mesi, in termini di minor disagi per i cittadini e pulizia di strade e marciapiedi, ma rilanciamo – ha spiegato l’assessore all’Ambiente e rifiuti Giuseppe Bottasini -. Introdurremo per tre mattine all’anno il divieto di sosta temporaneo, per circa tre ore, nelle vie interessate dalla pulizia meccanizzata con la lancia. L’obiettivo è pulirle ancora meglio con un intervento straordinario, in modo di arrivare con i mezzi di Amsa là dove le lance delle spazzatrici non riescono ad arrivare».

La Besozza tra le Foreste Urbane 2018

L’evento CamminaForesteUrbane 2018 sbarca a Pioltello. Mercoledì 21 novembre potremo camminare tutti insieme al parco della Besozza accompagnati da guide speciali gli alunni della 4c del liceo Macchiavelli. Cammineranno insieme i gruppi di cammino, l’Auser, i bambini della Scuola materna di Limito, la protezione civile, i nostri amministratori e tutti i cittadini che vorranno condividere un momento nella natura della nostra città. Ritrovo alle ore 9 a Limito