Biglietto unico, biglietto iniquo ?

Da luglio, per viaggiare su bus, metrò e tram basterà finalmente un solo biglietto, valido per prendere tutti i mezzi e il cui costo non dipenderà più dal mezzo ma solo dalla distanza. Una bella comodità ed un bel risparmio sugli abbonamenti mensili ed annuali.

Per ora però il treno resta fuori da questo accordo e con esso le corse del passante ferroviario, che sono la “metropolitana” di Pioltello. Quindi i pendolari della nostra città rischiano addirittura di essere penalizzati, da questa importante novità.

Per sapere come cambiano i costi, perché il treno è fuori e cosa possiamo fare perché il biglietto unico sia un vantaggio per tutti, vieni all’incontro pubblico del 7 giugno a Limito, organizzato dalla Lista per Pioltello alle ore 21 presso il centro civico di piazza don Milani.

All’incontro saranno presenti la consigliera regionale civica Elisabetta Strada, la consigliera metropolitana con delega ai trasporti Siria Trezzi, l’assessore ai trasporti di Pioltello Giuseppe Bottasini ed il capogruppo della Lista e sindacalista dei trasporti Mirko Dichio. Introdurrà la sindaca di Pioltello Ivonne Cosciotti e modererà gli interventi e le domande del pubblico Lucia Lanzanova, coordinatrice del nostro Movimento.

Annunci

Approvato il Piano del Traffico: i nuovi percorsi ciclopedonali

Sostenuto dalla maggioranza e da parte dell’opposizione e con nessuno voto contrario, il 20 marzo 2019 il Consiglio Comunale ha approvato il Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU). In questo primo articolo presentiamo le novità per pedoni e ciclisti, nei prossimi articoli quelle riguardanti gli automobilisti.

Il Piano mette al centro la mobilità ciclopedonale, con tre percorsi protetti o “linee” che attraversano l’intera città dalla Padana alla Besozza a servizio di disabili, pedoni e ciclisti, sfruttando i 40 km di piste già esistenti e raggiungendo i tre Parchi di Pioltello e le città limitrofe. Le tre linee principali sono (in corsivo le parti da completare o realizzare):

Ciclabili Pioltello e Seggiano (clicca per ingrandire e scaricare). In rosso continuo i tratti esistenti, tratteggiati i tratti da fare.


Ciclabili Limito e Malaspina (clicca per ingrandire e scaricare). In rosso continuo i tratti esistenti, tratteggiati i tratti da fare.

LINEA EST lungo via Mantegnavia Sauro via Carrera – Parco Cassanese – Pobbiano Cavenago – Parchetto via Piemonte – via Monza – Stazione ferroviaria, con la parallela lungo via Parri via Roma – Centro Storico. Il completamento della linea richiede il senso unico lungo tutta la via Mantegna e per gran parte di via Roma e nel tratto di via don Carrera tra via Milano e l’Oratorio.

La linea est porta a: Cernusco con deviazione da via D’Annunzio lungo via Rieti – via Pio X – Ponte ciclabile Padana; Cassina de’ Pecchi, con deviazione da via Sauro su via Milano – Parcone – via M.Teresa di Calcutta; Parco Castelletto, con deviazione da via Piemonte lungo via 1 Maggio; Vignate, con deviazione da via Monza -via Genova – ciclabile Vignate

LINEA CENTRALE lungo via Erodoto – piazza Schuster – Via Cimabue Via Moro – via Marconi – Parco Cassanese – via D’Annunzio – Stazione ferroviaria. Il tratto più lungo mancante su questa linea è su via D’Annunzio tra via Spoleto e via Firenze. Dal Parco Cassanese parte una variante lungo il Parco Centrale – via Bolivia – via Brasile – via del Santuario – piazza Hack – Stazione ferroviaria. Il passaggio per via Brasile richiede un accordo con la proprietà collocata tra questa via e via del Santuario.

LINEA OVEST lungo via S. Francesco – via Tobagi – via Vinci – Stazione ferroviaria – via don Amati (sottopasso ferroviario) – Via Molise – Via Dante – Via Deledda – Ponte ciclabile Rivoltana – Parco della Besozza – via Bobbio, con deviazione verso Liceo e S. Felice. Il completamento di questo percorso richiede il senso unico in una parte di via Vinci.

La linea ovest porta a: Cernusco con deviazione da via S.Francesco su Ponte Ciclabile Padana; Parco delle Cascine, con deviazione da via S.Francesco verso il Cinema; Segrate con deviazione da via S. Francesco lungo via Milano e Cassanese; Segrate con deviazione da via Vinci su via Pordenone – via Rugacesio – ciclabile Segrate; Segrate lungo via Machiavelli – ciclabile Segrate S.Felice; Peschiera con deviazione dal Parco della Besozza.

LA “CICLOPOLITANA” DI PIOLTELLO: Come le linee metropolitane, anche queste linee sono collegate tra loro, in particolare nel Parco sopra la Cassanese (Parco Bambine e Bambini di Chernobyl) e alla Stazione ferroviaria e saranno dotate di indicazioni che suggeriscono la via più breve per raggiungere i principali punti di interesse della città (Comune, Polo Sanitario, scuole ecc.). Una alternativa sana, sicura ed economica all’uso dell’auto in città. E, insieme al trasporto pubblico locale, un ottimo mezzo per raggiungere il posto di lavoro fuori città.

Cosa cambierà nella viabilità di Pioltello

Il 28 e 29 gennaio 2019 è stato presentato ai cittadini il nuovo Piano Generale del Traffico Urbano, adottato dalla Giunta a dicembre e portato alla approvazione del Consiglio Comunale nelle prossime settimane.

La presentazione

Gli Obiettivi

OBIETTIVI DEL PIANO

Le novità

Il Piano prevede importanti novità nella viabilità di Pioltello:

  • una pista ciclopedonale lunga tutta la città dalla Padana Superiore a Malaspina, interna all’abitato, che permetterà a disabili, anziani, mamme col passeggino e ciclisti di muoversi nei quartieri e attraversare la città in sicurezza;
  • via Mantegna a senso unico verso nord dalla via Sanzio alla Padana Superiore e via Roma a senso unico verso sud dalla via Parri alla via Amendola;
  • la conferma del senso unico in via Milano, prolungato lungo via Martiri della Libertà – via Roma fino al parcheggio del cimitero;
  • il prolungamento di via Morvillo a congiungersi con via Mozart con una rotonda su via Milano;
  • via don Carrera a senso unico da via Cirene a via Milano (con ritorno su via Morvillo) per creare una ciclabile di collegamento dell’oratorio con il centro storico;
  • il prolungamento della ciclabile di via D’Annunzio da via Spoleto fino a via alla Stazione;
  • un nuovo senso unico verso nord in via Da Vinci da via alla Stazione a via Alessandrini, con pista ciclabile;
  • un parcheggio bici custodito / ciclostazione presso la Stazione ferroviaria
  • la messa in sicurezza di alcuni incroci (es. via Lombardia con via don Amati) e dell’ingresso del Polo Sanitario su via Francesco;
  • la creazione o sistemazione di piazze per il ritrovo della comunità (piazza Giovanni XXIII, nuova piazza della Chiesa di Seggiano);
  • la sistemazione a senso unico di vie secondarie (es. via Piemonte-Venezia-Torino, via Liguria, via Donatello – Pollaiolo; via Cantamessa; via Venezuela-Ande);
  • un nuovo grande parcheggio in via Monza – Toti a servizio di Limito e della stazione;
  • collegamenti ciclabili verso Segrate, Cernusco, Vignate, Rodano e Peschiera.
Il tratto nord della nuova ciclopedonale (in tratteggio le parti nuove)

I primi interventi

Con l’approvazione del Bilancio previsionale da parte del Consiglio Comunale avvenuta il 14 febbraio, sono state finanziati i primi interventi, che partiranno tra il 2019 ed il 2020, tra cui:

  • il prolungamento della via Morvillo (già finanziata nel 2018);
  • il rifacimento di via Sauro – via Mantegna e via D’Annunzio;
  • la rotonda di ingresso al Polo Sanitario su via S. Francesco;
  • la sistemazione a senso unico di via Milano e della piazza Giovanni XXIII;
  • la creazione della nuova piazza della Chiesa di Seggiano;
  • la messa in sicurezza della scuola di via Togliatti con la creazione di una piazza.

Clicca qui per vedere le tavole tecniche del Piano

Disastro ferroviario di Pioltello, un anno dopo

Questa mattina alle 6.50 sul binario 1 della stazione di Pioltello si è tenuta una commemorazione dell’incidente ferroviario di un anno fa, in cui persero la vita tre persone e molte rimasero ferite.

Riportiamo il discorso della sindaca Ivonne Cosciotti, che ha fortemente voluto questo momento insieme al sindaco di Milano Giuseppe Sala ed al quale hanno aderito decine di sindaci della zona, il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, il prefetto di Milano Roberto Saccone e il ministro dei trasporti Danilo Toninelli, con la partecipazione dei familiari delle vittime.

Cari intervenuti, desidero rivolgere il mio primo pensiero e il mio affettuoso saluto ai parenti delle vittime, Pierangela Tadini, Giuseppina Pirri, Ida Maddalena Milanesi. Ai pendolari, ai sindaci del cremasco e della bergamasca, ai sindaci dell’Adda e della Martesana, al presidente della Regione, al Prefetto di Milano, al Ministro delle infrastrutture. Un ringraziamento a tutti Voi e ai tanti cittadini che avete accolto l’invito che io e il Sindaco di Città Metropolitana Sala, abbiamo voluto fare congiuntamente. Un anno fa, esattamente a questa ora, a 500 metri da qui, su questi binari, si è consumata una tragedia che nessuno di noi avrebbe potuto mai immaginare. Un disastro ferroviario, tra i più gravi, di cui ancora oggi non conosciamo le esatte cause, ma che ci interroga sul senso del nostro lavoro, sulle risposte che quotidianamente tutti noi, uomini e donne delle Istituzioni, siamo chiamati a dare. Perché non si può morire cosi, andando al lavoro. Questa è una certezza, ma anche e soprattutto una richiesta. Una richiesta di sicurezza, di attenzione, di condivisione di progetti che non può restare inascoltata. Oggi mi guardo intorno e vedo chi ha perso non solo una persona cara, ma anche la fiducia e la serenità della propria vita.
Permettetemi di dire un Grazie.
Un grazie, a nome di tutti, a chi quella terribile mattina è arrivato sul posto immediatamente: guardo i Vigili del Fuoco, che hanno speso parole di coraggio nonostante la gravità della situazione, guardo le squadre di volontari della Protezione Civile di Pioltello, di Segrate e di Milano, guardo la mia polizia locale che insieme con gli agenti della polizia locale di alcuni comuni vicini ha coordinato i soccorsi, penso all’Arma dei Carabinieri e alla Polizia di Stato, guardo le varie Croci che hanno trasportato i feriti, penso agli psicologi messi a disposizione da ATS, alla parrocchia e la scuola di Limito che hanno aperto le porte, agli uffici amministrativi comunali e prefettizi, agli assessori che a fianco delle persone sotto shock si facevano forza, senza averne. Penso alla generosità di tanti cittadini che si sono messi a disposizione offrendo tè caldo e coperte.
Perché questa è l’Italia che noi tutti amiamo e conosciamo. Professionale, attenta e generosa. Che incarna lo spirito del lavoro di molti di noi. Perché la forza di una comunità si vede e si apprezza nel momento del bisogno e della fatica. Ecco, ancora un grazie a tutti voi. Perché, nonostante la drammaticità della situazione, siete stati capaci di far sentire il vostro calore a chi era sotto shock, disorientato e ferito. Un abbraccio a chi, invece, da quel tragico giorno non ha più potuto riabbracciare i propri cari. Siamo tutti qui, oggi, per portare la nostra vicinanza e solidarietà. Perché, nonostante tutto, vogliamo continuare a credere che lo Stato e i cittadini siano un unico fronte, compatto e unito, che lavora al bene comune.

La nuova viabilità di Pioltello

Lunedì 28 gennaio 2019 ore 21 al centro civico presso la Stazione ferroviaria di Pioltello si terrà il primo incontro di presentazione ai cittadini del nuovo Piano Generale del Traffico Urbano. Si replica la sera dopo 29 gennaio presso la sala eventi della Biblioteca.

Il Piano, adottato dalla Giunta e proposto alla approvazione del Consiglio Comunale entro fine febbraio, detta le linee guida per la mobilità cittadina, prevedendo tra l’altro la realizzazione di una pista ciclopedonale che attraversa l’intero abitato dalla Padana Superiore al Parco della Besozza, passando per tutti i quartieri della città, “il percorso sicuro per disabili, mamme col passeggino, studenti, pedoni e ciclisti” afferma l’assessore alla viabilità Giuseppe Bottasini: “La difesa del più debole e dell’ambiente passa anche attraverso la spazio che concretamente riserviamo in strada a pedoni, ciclisti, bus ed auto“.

Il Piano nasce dalle osservazioni raccolte nella prima fase, osservazioni che i cittadini potranno ancora presentare fino all’11 febbraio.
Durante gli incontri, oltre alle novità viabilistiche sarà anche presentato il nuovo Piano del Trasporto Pubblico Locale, approvato qualche settimana fa dall’Agenzia Regionale e che entrerà in vigore nel 2020.

Tutte le informazioni relativa al PGTU sono pubblicate sul sito www.pioltellopartecipa.it

Il futuro dei bus di Pioltello

Il 10 gennaio 2019 è stato approvato il nuovo Piano del trasporto pubblico locale per la Città Metropolitana di Milano e le province di Monza Brianza, Pavia e Lodi. Nel corso dell’anno saranno svolte le gare di assegnazione delle linee agli operatori privati, con partenza prevista dei nuovi servizi dal 2020.

Esaminando il Piano, si scoprono molte novità positive per la nostra città, frutto dell’impegno con cui la nostra Amministrazione ha seguìto la redazione del Piano e così sintetizzabili:

  • L’attuale linea Z402 “Cernusco – Pioltello – S.Felice” diventa una linea ad alta frequenza (con corse ogni 6 minuti nei momenti di punta), racchiusa tra la fermata M2 di Cernusco e la fermata ferroviaria di Pioltello (lato Seggiano). Oltre i binari di metrò e treno andranno le sole corse scolastiche, diretta a ITSOS e Liceo Machiavelli. Poiché il percorso si svolge per gran parte sul territorio della nostra città, la Z402 diventa di fatto la “circolare” di Pioltello. Dal nuovo percorso resta fuori Limito, che però sarà servito dalla nuova linea 973.
  • La linea 965 Pioltello – Milano è confermata, con nuovo capolinea a Lambrate M2 anziché ad Aspromonte.
  • La nuova linea 973 collegherà la stazione ferroviaria (lato Limito) con l’aeroporto di Linate in cui è prevista per il 2020 l’apertura della fermata M4. Per andare a Milano, oltre al passante i limitesi avranno quindi a disposizione un collegamento bus di 80 corse giornaliere con la metrò blu verso il centro (S. Babila)
  • La linea Z409 (che oggi collega Rodano a Limito e Linate) cambierà percorso, diventando la Rodano – Limito – Malaspina: questo quartiere di Pioltello sarà quindi servito per la prima volta da una linea bus non sperimentale, che lo collegherà alla stazione ferroviaria di Pioltello e, attraverso la 973, alla M4.
  • La linea scolastica Z401 Melzo – Vignate- Cernusco ITSOS passerà nell’abitato di Pioltello, offrendo quindi ai nostri cittadini e studenti alcune corse aggiuntive alla Z402.

La partenza delle nuove linee sarà accompagnata dal biglietto integrato, che consentirà con un solo titolo di viaggiare indifferentemente su metrò, bus, tram e passante ferroviario. Il “biglietto unico” è attualmente alla approvazione del Consiglio Regionale.

Incidente ferroviario di Pioltello: a che punto sono le indagini

A quasi un anno di distanza dal grave incidente ferroviario occorso il 25 gennaio 2018 in prossimità della stazione di Pioltello e che provocò la morte di tre persone ed il ferimento di altre cinquanta, nel mese di dicembre sono state depositate le perizie tecniche in vista del processo, che vede tra gli imputati sia Trenord (proprietaria del treno) sia RFI (proprietaria dei binari). Proprio sul cattivo stato della manutenzione di questi ultimi sembrano puntare il dito le perizie depositate: secondo diversi media tra cui RaiNews, non solo “le pessime condizioni del giunto, sotto il quale era stata collocata una zeppa ‘tampone’, sarebbero state segnalate mesi prima dell’incidente” ma “già 400 metri prima del punto in cui è iniziato il deragliamento erano presenti delle testate allentate

Da oggi chiusura al traffico di via Molise e via Galilei all’ingresso e uscita delle scuole

IMG-20180912-WA0012

Questa mattina ha preso il via il nuovo anno scolastico 2018/19, e come da impegno assunto in Consiglio Comunale in primis dal gruppo Consiliare Lista per Pioltello – Vivere Pioltello, (poi divenuta posizione di tutta la Maggioranza), l’Amministrazione Comunale ha avviato la fase sperimentale della chiusura delle vie Galilei e via Molise , in fase di ingresso e uscita degli studenti delle scuole primarie del territorio,  in continuità con il percorso iniziato con la sperimentazione del senso unico di Via Milano

Gli orari in cui vi sarà limitazione del traffico sono dalle ore 8 alle 8,40 e dalle ore 16,15 alle 16,45. L’ordinanza, che ha carattere sperimentale, è valida dal lunedì al venerdì, solo nei giorni di scuola e fino al 13 ottobre.

IMG-20180912-WA0000 (2)

La scelta, con l’impegno effettivo della Polizia Locale e dei volontari NONNI VIGILI dell’Auser (senza i quali sarebbe stato complicato partire!) e che ringraziamo, si è rivelata vincente. Le famiglie hanno apprezzato e condiviso con entusiasmo questa scelta che ha a cuore l’incolumità dei nostri beni più preziosi, i nostri figli.

Le famiglie degli studenti hanno espresso da subito la richiesta che dalla fase sperimentale di un mese si passi a rendere effettivo tale provvedimento.

Alcuni cittadini che utilizzano per consuetudine queste strade per il transito delle loro vetture non hanno manifestato altrettanto consenso, ma si sono limitate a prendere atto della nuova situazione.

Si ringraziano anche i numerosi cittadini che hanno mostrato interesse, sostegno, ma anche semplicemente comprensione per un provvedimento così significativo.

Mirko Dichio
Capogruppo consigliare Lista per Pioltello

 

Ex Sisas: le tre promesse di Regione

Il 6 settembre l’assessore regionale all’Ambiente Raffaele Cattaneo ha visitato l’ex area Sisas, accompagnato dai sindaci di Rodano Danilo Bruschi e di Pioltello Ivonne Cosciotti e dagli assessori di Pioltello Saimon Gaiotto (urbanistica) e Giuseppe Bottasini (ambiente).

Completata nel 2013 la rimozione delle discariche presenti nell’area, ora occorre ultimare la bonifica del suolo. Il primo passo è la caratterizzazione del terreno attraverso carotaggi e prelievi mirati per sapere se ci si trovi in presenza di inquinamento diffuso o concentrato. La caratterizzazione e la successiva bonifica devono essere effettuate da Regione Lombardia, diventata proprietaria dell’area nel 2016 dopo una lunga e complessa vicenda, raccontata in tutti i suoi passaggi sul nostro sito.

Durante la visita, Cattaneo ha confermato l’impegno di Regione a completare – attraverso la propria società Infrastrutture Lombarde – la caratterizzazione entro fine 2019,  per non perdere i 15 milioni di euro promessi dal Ministero dell’Ambiente col “Patto per la Lombardia” per avviare la bonifica dei 300.000 mq della ex Sisas (di cui 100.000 su Pioltello) su un totale di 900.000 mq del Sito di Interesse Nazionale (SIN) che include, oltre che la Sisas, anche le aziende del polo chimico tuttora attive. Una situazione che, per dimensioni e complessità, secondo Cattaneo, è confrontabile con quella della ex raffineria di Rho – Pero su cui è sorto Expo.

Il secondo impegno assunto dall’assessore regionale è lo stralcio dal SIN del parcheggio Sisas su via Monza – via Toti, in prossimità della stazione ferroviaria di Limito e mai utilizzato in passato per attività inquinanti.

Come richiesto dall’assessore Bottasini, il parcheggio potrà essere riusato come capolinea dei bus di linea e come ulteriore area di sosta a servizio della stazione. Regione ha già chiesto al Ministero lo stralcio, che si potrà effettuare dopo una rapida caratterizzazione del parcheggio, senza attendere il completamento delle attività sul resto dell’area.

Il terzo impegno preso da Cattaneo davanti ai sindaci ed alla stampa è la partenza in tempi rapidi di un tavolo comune tra Regione, Comuni e Città Metropolitana per impostare da subito il “masterplan”, cioè il progetto di massima su cui costruire il futuro della ex Sisas, in accordo con l’orientamento già espresso dai sindaci di Pioltello e Rodano di mantenere la vocazione produttiva dell’area, favorita dagli ottimi collegamenti (ferrovia, BreBeMi) e dalla presenza di infrastrutture energetiche come la linea di alta tensione e i gasdotti.

Il commento della sindaca Cosciotti alle promesse di Regione è stato positivo per il calendario dichiarato,  per la volontà espressa di rilancio di una importante zona della città oggi degradata e per lo stralcio del parcheggio a servizio del trasporto pubblico locale.

Il nostro impegno ora sarà di verificare che alle promesse seguano i fatti e collaborare perché si chiuda una ferita ambientale aperta da oltre quarant’anni.

Mirko Dichio, capogruppo Lista per Pioltello

Via Milano a Senso Unico: si parte

Da martedì 28 agosto il tratto di via Milano compreso tra la Croce Verde e la Chiesa S.Andrea è diventato a senso unico. Si tratta di una prima sperimentazione di un progetto atteso da anni e sul quale ci siamo spesi da sempre in modo chiaro. Ora finalmente raggiungiamo anche questo traguardo. E’ il primo tassello di quella che sarà una più ampia rivisitazione della mobilità cittadina, prendendo spunto dalle indicazioni arrivate anche dai cittadini agli incontri avvenuti lo scorso anno nei quartieri. Questa prima rivisitazione del traffico vuole anche guardare ad un altro punto del nostro programma amministrativo, ossia la valorizzazione della Piazza Giovanni XXIII come luogo che favorisca l’incontro dei cittadini.

La via è stata ridisegnata, è stata aggiunta una adeguata cartellonistica e panettoni per dividere  la strada dal nuovo percorso pedonale sul lato dei negozi. Una volta confermata la scelta, si passerà l’anno prossimo ad un completa riqualificazione dell’arredo urbano e alla costruzione del marciapiede.

La fermata dell’autobus z402 in piazza Giovanni XXIII in direzione opposta al senso unico è stata soppressa, mentre resta invariata nel senso unico corretto.

a cura di Fabiano Gorla

Nuova viabilità: novità in via Molise, via Milano e via Galilei

Nel Consiglio Comunale del 7 giugno 2018, a nome del nostro gruppo consiliare, ho chiesto alla nostra Amministrazione quali iniziative si intendano adottare per mettere in sicurezza l’ingresso e l’uscita degli studenti in tutti i plessi scolastici della nostra Città.

Partendo dalle felici esperienze che da molti anni ci sono in prossimità degli ingressi alle scuole di Via Bizet, Via Togliatti e Via Bolivia, abbiamo richiesto di valutare la possibilità di estendere la medesima positiva esperienza sui plessi di Via Molise, Via Galilei, Via Tobagi e Via Milano.

L’assessore alla mobilità Giuseppe Bottasini ha risposto positivamente a tale richiesta (nel video sotto potete ascoltare l’intera risposta), ed ha annunciato che in fase sperimentale, per la durata di un mese alla riapertura delle scuole a settembre, si partirà con la chiusura a tempo delle Vie Galilei e Via Molise, negli orari di ingresso e uscita.

La sperimentazione permetterà di raccogliere i dati sul traffico veicolare nei percorsi laterali e verificarne l’effettivo funzionamento al fine poi di stabilizzare i cambiamenti.

Per quanto riguarda il tratto di Via Milano dalla Croce Verde alla piazza Giovanni XXIII è stata preannunciata la soluzione proposta dal nuovo piano urbano della mobilità sostenibile (il Pums) raccogliendo le indicazioni dei cittadini e commercianti trasformando questo tratto in un  senso unico dall’esterno verso la chiesa. In questo caso i tempi di realizzazione dipenderanno dalle autorizzazioni a variare i tracciati degli autobus e quindi restiamo ancora in attesa della conferma, già avanzata,  dell’Agenzia del Trasporto pubblico di Città Metropolitana sul nuovo tracciato di transito degli stessi. Dopo vent’anni di attesa possiamo ipotizzare di arrivare, compatibilmente coni tempi di tale risposta, a sperimentare questa soluzione che ormai è stata delineata e ampiamente richiesta oltre ad essere anche molto logica.

Per via Tobagi attualmente vi sono riflessioni attente, in quanto essendo in prossimità della stessa via Galilei, potrebbe ingenerare serie difficoltà nella viabilità della zona, ed ha pertanto bisogno alcune maggiori valutazioni.

_DSC2230 (2)Ringrazio gli uffici che hanno partecipato all’avvio della fase sperimentale, ma soprattutto la Polizia Locale che dovrà occuparsi di fare rispettare le suddette limitazioni del traffico, in fase di ingressi e uscite da scuola.

 

a cura di Mirko Dichio
Capogruppo in Consiglio comunale
Lista per Pioltello-Vivere Pioltello

Lavori notturni sui binari a Pioltello

LavoriStazione2018.jpg

Entro la fine di aprile inizieranno i lavori di manutenzione straordinaria sui binari prima e dopo la stazione di Pioltello, che prevedono la sostituzione dei deviatori. I lavori dureranno fino agli inizi di luglio e si svolgeranno di notte, per non bloccare le corse dei treni. L’Amministrazione Comunale ha organizzato con RFI un incontro pubblico per venerdì 20 aprile ore 21 presso la Stazione per spiegare ai cittadini tempi e modi dei lavori.

Via Milano si allarga

Da qualche giorno sono iniziati i lavori per ampliare via Milano all’altezza del vecchio Mulino. I lavori permetteranno di allargare la sede stradale, per consentire la formazione di un marciapiede che metta in sicurezza l’attuale strettoia.
L’allargamento interessa anche il tratto finale di via Milano verso la rotonda, in cui i veicoli rischiavano di incrociarsi pericolosamente. Durante i lavori è attivo un senso unico in uscita direzione Milano.

Continua a leggere “Via Milano si allarga”

In arrivo a Pioltello le bici a noleggio

Come anticipato nel nostro precedente articolo, a breve anche a Pioltello saranno disponibili le nuove biciclette a noleggio.

L’Amministrazione Comunale ha infatti sottoscritto l’accordo con Città Metropolitana (ex provincia) e Comune di Milano per estendere anche a Pioltello il servizio di bike sharing “a flusso libero” (cioè senza postazioni prefissate), che consentirà a tutti di noleggiare al volo una bicicletta con una app dello smartphone per percorsi medio – brevi.

Continua a leggere “In arrivo a Pioltello le bici a noleggio”

L’invasione delle bici gialle (e rosse)

 

Nelle ultime settimane stiamo assistendo ad un’invasione di biciclette gialle – e in qualche caso grigio-rosse –  parcheggiate un pò ovunque in città.  Bici rubate?

No, niente di tutto ciò. E’ una novità che viene dal comune di Milano: una nuova forma di bike sharing senza stalli fissi, in cui le biciclette possono essere prese e lasciate ovunque. Come funziona? Basta scaricare la app di OFO (per le bici gialle) o MOBIKE (per le bici grigio-rosse) e registrare una carta di credito. La app ci segnala la bicicletta più vicina a noi e, inquadrando con lo smartphone il codice stampato sul mezzo, si apre il lucchetto e possiamo iniziare a pedalare.

Continua a leggere “L’invasione delle bici gialle (e rosse)”

Dal Consiglio Comunale: finanziata la caserma dei carabinieri

Prosegue l’impegno dei consiglieri comunali del nostro Movimento a rendicontare il loro lavoro in Consiglio Comunale. Questa volta il resoconto è a cura di Ennio Doccula.

La seduta del Consiglio Comunale del 27 aprile 2017 è aperta da una dichiarazione del consigliere Mauri, il quale, all’indomani delle celebrazioni per il 25 Aprile, invita alla riflessione sul legame tra liberazione e senso d’appartenenza europeo.

La seduta prosegue con la trattazione dei punti all’ordine del giorno:

1) COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE Partendo dal ricordo di John Fitzgerald Kennedy, il Presidente del Consiglio si esprime sulla necessità di difendere la democrazia a partire dal rispetto delle istituzioni e da una auspicabile, rinnovata vicinanza dei cittadini ad esse.
2) COMUNICAZIONI DEL SINDACO Il Sindaco passa brevemente in rassegna gli eventi più importanti della settimana amministrativa. Tra questi: a) l’organizzazione della Festa Patronale di Limito in stretta collaborazione con la cittadinanza, b) le celebrazioni del 25 aprile a Pioltello come invito al coraggio da parte della cittadinanza di fronte alle sfide che la attendono, c) la visita di Matteo Renzi a Pioltello nei giorni della presentazione del bando “Periferie al Centro”, d) la visita, da parte degli assessori alla cultura e ai servizi sociali, al carcere femminile per donne con bambini di Milano ICAM

Continua a leggere “Dal Consiglio Comunale: finanziata la caserma dei carabinieri”

Dal Consiglio: parlamentari in visita, CUC e bando profughi

Continua l’impegno del nostro gruppo consiliare a rendicontare il lavoro svolto in Consiglio Comunale. Il resoconto è stato curato dalla consigliera Martina De Pieri.

Il 7 marzo 2016 il Consiglio Comunale si è aperto con un’interrogazione sulla pericolosità di via Pio X, priva di marciapiede su uno dei due lati. L’assessore alla viabilità Bottasini ha risposto, comunicando che la Polizia Locale ha già vietato il parcheggio su quel lato proprio per ridurre il rischio per i pedoni e che l’ufficio tecnico sta lavorando per verificare la possibilità di allargare il passaggio per i pedoni.

Dopo le comunicazioni del Presidente del Consiglio, la Sindaca ha parlato di tre importanti eventi, che hanno interessato e interesseranno la nostra città in questi giorni.
1. La commissione parlamentare sugli illeciti ambientali ha visitato il sito della ex Sisas. Regione Lombardia, oggi proprietaria dell’area, ha destinato 15 milioni di euro all’area e deve fare una nuova caratterizzazione, per capire soprattutto la situazione della falda. La Sindaca ha precisato che la vocazione dell’area rimane industriale, posizione condivisa dal sindaco di Rodano. Da entrambi i Comuni c’è stata una richiesta di maggior presidio dell’area, visto anche gli ultimi episodi (rave party).
2. La commissione parlamentare sulle periferie ha visitato il Satellite, in seguito al bando vinto dal nostro Comune, che prevede interventi nel quartiere per 2 milioni di euro. Alla commissione è stata presentata l’esigenza di azioni strutturali, che possano integrarsi a quanto già previsto dal bando, e si è offerta la città come laboratorio sociale per possibili progetti pilota.
3. Il prossimo lunedì (13 marzo), la ministra dell’istruzione Fedeli verrà a visitare le scuole della città, considerate un ottimo esempio di integrazione.

Il Consiglio ha poi affrontato i due punti all’ordine del giorno.
Il primo riguardava l’approvazione della convenzione con il Comune di Melzo per la Centrale Unica di Committenza (CUC), una nuova funzione obbligatoria che si occuperà di pubblicare e gestire i bandi economicamente più rilevanti, il più imminente dei quali è il bando per le mense scolastiche. La precedente CUC con il Comune di Pero è scaduta e quindi si è deciso di costituirne una nuova con un Comune più vicino e che ha un ufficio bandi ben formato.

Al secondo punto, è stata approvata una variazione di bilancio relativa al bando per l’accoglienza di 25 profughi nella città. Dopo un primo bando di durata biennale andato deserto, si è deciso di riproporre un bando uguale ma di durata triennale, per renderlo più appetibile agli operatori del settore. Sul tema profughi, la Sindaca ha comunicato di aver incontrato in questi giorni il nuovo Prefetto di Milano, che ha esortato ogni Comune a fare la proprio parte ospitando profughi, anche sotto la percentuale prevista da ANCI, che per la nostra città corrisponderebbe a 90 profughi.

Martina De Pieri

Viabilità, si passa a Pioltello

Proseguono gli incontri per quartiere della Amministrazione Comunale sul tema della viabilità. Dopo gli appuntamenti a Limito e Seggiano, cui hanno partecipato oltre cento cittadini con altrettante segnalazioni e proposte per migliorare i diversi aspetti della mobilità in città (traffico, vie, marciapiedi, parcheggi, trasporto pubblico, ciclabili…), LUNEDI 13 MARZO tocca a Pioltello Vecchia, presso il Centro Parrocchiale don Civilini in via Milano.