Approvato il Piano del Traffico: i nuovi percorsi ciclopedonali

Sostenuto dalla maggioranza e da parte dell’opposizione e con nessuno voto contrario, il 20 marzo 2019 il Consiglio Comunale ha approvato il Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU). In questo primo articolo presentiamo le novità per pedoni e ciclisti, nei prossimi articoli quelle riguardanti gli automobilisti.

Il Piano mette al centro la mobilità ciclopedonale, con tre percorsi protetti o “linee” che attraversano l’intera città dalla Padana alla Besozza a servizio di disabili, pedoni e ciclisti, sfruttando i 40 km di piste già esistenti e raggiungendo i tre Parchi di Pioltello e le città limitrofe. Le tre linee principali sono (in corsivo le parti da completare o realizzare):

Ciclabili Pioltello e Seggiano (clicca per ingrandire e scaricare). In rosso continuo i tratti esistenti, tratteggiati i tratti da fare.


Ciclabili Limito e Malaspina (clicca per ingrandire e scaricare). In rosso continuo i tratti esistenti, tratteggiati i tratti da fare.

LINEA EST lungo via Mantegnavia Sauro via Carrera – Parco Cassanese – Pobbiano Cavenago – Parchetto via Piemonte – via Monza – Stazione ferroviaria, con la parallela lungo via Parri via Roma – Centro Storico. Il completamento della linea richiede il senso unico lungo tutta la via Mantegna e per gran parte di via Roma e nel tratto di via don Carrera tra via Milano e l’Oratorio.

La linea est porta a: Cernusco con deviazione da via D’Annunzio lungo via Rieti – via Pio X – Ponte ciclabile Padana; Cassina de’ Pecchi, con deviazione da via Sauro su via Milano – Parcone – via M.Teresa di Calcutta; Parco Castelletto, con deviazione da via Piemonte lungo via 1 Maggio; Vignate, con deviazione da via Monza -via Genova – ciclabile Vignate

LINEA CENTRALE lungo via Erodoto – piazza Schuster – Via Cimabue Via Moro – via Marconi – Parco Cassanese – via D’Annunzio – Stazione ferroviaria. Il tratto più lungo mancante su questa linea è su via D’Annunzio tra via Spoleto e via Firenze. Dal Parco Cassanese parte una variante lungo il Parco Centrale – via Bolivia – via Brasile – via del Santuario – piazza Hack – Stazione ferroviaria. Il passaggio per via Brasile richiede un accordo con la proprietà collocata tra questa via e via del Santuario.

LINEA OVEST lungo via S. Francesco – via Tobagi – via Vinci – Stazione ferroviaria – via don Amati (sottopasso ferroviario) – Via Molise – Via Dante – Via Deledda – Ponte ciclabile Rivoltana – Parco della Besozza – via Bobbio, con deviazione verso Liceo e S. Felice. Il completamento di questo percorso richiede il senso unico in una parte di via Vinci.

La linea ovest porta a: Cernusco con deviazione da via S.Francesco su Ponte Ciclabile Padana; Parco delle Cascine, con deviazione da via S.Francesco verso il Cinema; Segrate con deviazione da via S. Francesco lungo via Milano e Cassanese; Segrate con deviazione da via Vinci su via Pordenone – via Rugacesio – ciclabile Segrate; Segrate lungo via Machiavelli – ciclabile Segrate S.Felice; Peschiera con deviazione dal Parco della Besozza.

LA “CICLOPOLITANA” DI PIOLTELLO: Come le linee metropolitane, anche queste linee sono collegate tra loro, in particolare nel Parco sopra la Cassanese (Parco Bambine e Bambini di Chernobyl) e alla Stazione ferroviaria e saranno dotate di indicazioni che suggeriscono la via più breve per raggiungere i principali punti di interesse della città (Comune, Polo Sanitario, scuole ecc.). Una alternativa sana, sicura ed economica all’uso dell’auto in città. E, insieme al trasporto pubblico locale, un ottimo mezzo per raggiungere il posto di lavoro fuori città.

Annunci

Cosa cambierà nella viabilità di Pioltello

Il 28 e 29 gennaio 2019 è stato presentato ai cittadini il nuovo Piano Generale del Traffico Urbano, adottato dalla Giunta a dicembre e portato alla approvazione del Consiglio Comunale nelle prossime settimane.

La presentazione

Gli Obiettivi

OBIETTIVI DEL PIANO

Le novità

Il Piano prevede importanti novità nella viabilità di Pioltello:

  • una pista ciclopedonale lunga tutta la città dalla Padana Superiore a Malaspina, interna all’abitato, che permetterà a disabili, anziani, mamme col passeggino e ciclisti di muoversi nei quartieri e attraversare la città in sicurezza;
  • via Mantegna a senso unico verso nord dalla via Sanzio alla Padana Superiore e via Roma a senso unico verso sud dalla via Parri alla via Amendola;
  • la conferma del senso unico in via Milano, prolungato lungo via Martiri della Libertà – via Roma fino al parcheggio del cimitero;
  • il prolungamento di via Morvillo a congiungersi con via Mozart con una rotonda su via Milano;
  • via don Carrera a senso unico da via Cirene a via Milano (con ritorno su via Morvillo) per creare una ciclabile di collegamento dell’oratorio con il centro storico;
  • il prolungamento della ciclabile di via D’Annunzio da via Spoleto fino a via alla Stazione;
  • un nuovo senso unico verso nord in via Da Vinci da via alla Stazione a via Alessandrini, con pista ciclabile;
  • un parcheggio bici custodito / ciclostazione presso la Stazione ferroviaria
  • la messa in sicurezza di alcuni incroci (es. via Lombardia con via don Amati) e dell’ingresso del Polo Sanitario su via Francesco;
  • la creazione o sistemazione di piazze per il ritrovo della comunità (piazza Giovanni XXIII, nuova piazza della Chiesa di Seggiano);
  • la sistemazione a senso unico di vie secondarie (es. via Piemonte-Venezia-Torino, via Liguria, via Donatello – Pollaiolo; via Cantamessa; via Venezuela-Ande);
  • un nuovo grande parcheggio in via Monza – Toti a servizio di Limito e della stazione;
  • collegamenti ciclabili verso Segrate, Cernusco, Vignate, Rodano e Peschiera.
Il tratto nord della nuova ciclopedonale (in tratteggio le parti nuove)

I primi interventi

Con l’approvazione del Bilancio previsionale da parte del Consiglio Comunale avvenuta il 14 febbraio, sono state finanziati i primi interventi, che partiranno tra il 2019 ed il 2020, tra cui:

  • il prolungamento della via Morvillo (già finanziata nel 2018);
  • il rifacimento di via Sauro – via Mantegna e via D’Annunzio;
  • la rotonda di ingresso al Polo Sanitario su via S. Francesco;
  • la sistemazione a senso unico di via Milano e della piazza Giovanni XXIII;
  • la creazione della nuova piazza della Chiesa di Seggiano;
  • la messa in sicurezza della scuola di via Togliatti con la creazione di una piazza.

Clicca qui per vedere le tavole tecniche del Piano

La politica che ci piace

1980019_10202743187294792_3431416083855842287_o
Da sinistra: Paola Moretto, Stefano Ceriani, Eugenia Fanna, Giuseppe Bottasini, Fabrizio VItali, Francesca Terzi, Antonio Cerrone

Oggi un gruppo di candidati e sostenitori della Lista per Pioltello e di Vivere Pioltello, insieme al candidato sindaco Giuseppe Bottasini, hanno partecipato alla pulizia del fontanile Mira lungo la ciclabile tra via Milano ed il cimitero, organizzata dalla Protezione Civile, riempiendo decine di sacchi di rifiuti abbandonati nel fossato e nel canale parallelo. Una iniziativa da ripetere in altri punti del nostro territorio. Un modo diverso di fare politica.

La nuova via alla Stazione

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

Nella riunione di questa settimana, la giunta di Pioltello ha approvato il progetto di rifacimento della zona di via alla Stazione a Seggiano, un intervento finanziato con risorse proprie e che ridisegna non solo la via in sé ma anche gli spazi intorno alla Stazione e le vie che portano ad essa, interessando anche la scuola materna e piazza Garibaldi ed integrandosi con il cantiere delle case in costruzione di fronte alla Stazione.

Il progetto prevede la formazione di una nuova ciclabile (in rosso scuro nel disegno) che corre lungo via D’Annunzio, ottenuta ampliando l’attuale marciapiede e creando una rientranza di sicurezza (non rappresentata in figura) davanti al cancello di ingresso dell’asilo. La ciclabile prosegue in via alla Stazione, collegandosi a nord – attraverso un nuovo parcheggio ed un parco – all’oratorio e a sud con la piazza della Stazione, grazie ad un attraversamento rialzato. La ciclabile infine risale verso nord lungo via Monza, con la creazione di un nuovo parcheggio davanti alle case di piazza Garibaldi, che prende il posto dell’attuale area semi abbandonata.  Con il ridisegno della via alla Stazione vengono risolti inoltre una serie di problemi di viabilità, tra cui lo stretto angolo di immissione nella via Monza, la creazione di una zona di carico / scarico per i passeggeri in transito nella Stazione e la protezione del capolinea dell’autobus di linea dal parcheggio selvaggio.

Nella piazza della Stazione viene realizzata un’ampia zona di materiale differente dalle attuali piastrelle rosse (che presentano problemi di scivolamento d’inverno) con panchine ed alberi e il posizionamento di un chiosco. Anche la zona davanti alla vecchia Stazione viene sistemata, creando una piccola piazza alberata che valorizza l’edificio, destinato a scopi pubblici (es. ciclofficina).

Con questa approvazione ed avendo allocato le necessarie risorse economiche nel piano delle opere pubbliche, la giunta ha messo il Commissario e gli uffici nelle condizioni di poter procedere al bando di gara per l’assegnazione dei lavori senza dover attendere l’elezione di un nuovo sindaco.

 

Aperto il ponte ciclopedonale sulla Padana

La lunga odissea del ponte ciclopedonale sulla Padana superiore tra Pioltello e Cernusco sembra essere arrivata a buon fine:  stamattina il ponte è finalmente aperto e percorribile in entrambi i sensi.

L’opera, fortemente voluta e finanziata dalla nostra città con un contributo provinciale, collega il sistema delle piste ciclabili di Pioltello con il Naviglio Martesana, consentendo così ai nostri cittadini di recarsi in tutta sicurezza con la bicicletta a Cernusco e da lì verso Milano (dentro la città fino a via Melchiorre Gioia) e verso l’Adda.

Il ponte era pronto già da questa primavera, ma è rimasto chiuso fino ad oggi per un problema sollevato da Cernusco sulla vista che dal ponte si può avere sui giardini di abitazioni prossime al ponte stesso, problema risolto temporaneamente con l’allestimento di una rete (vedi foto) in attesa di una barriera “verde” da mettere a dimora nella stagione autunnale.

 

Anche a Pioltello la Campagna #Salvaiciclisti

La Campagna #Salvaiciclisti è una iniziativa mondiale, partita dal giornale londinese Times che ha stilato 8 punti per la salvaguardia dei ciclisti in città e per il potenziamento dell’uso della bicicletta come mezzo di trasporto urbano.

In sostegno all’iniziativa, la Lista per Pioltello ha presentato insieme al Partito Democratico un’ordine del giorno  che è stato approvato dall’intero Consiglio Comunale di Pioltello, con un accordo bipartisan sul testo e sul senso della iniziativa. Ecco il testo spprovato all’unanimità:

PREMESSO CHE:

  • su organi di stampa a livello nazionale ha avuto ampia eco l’informazione che  L’Italia si colloca al terzo posto in Europa per numero di morti in biciletta (dati  2010)
  • negli ultimi 10 anni, ben 2.556 ciclisti hanno perso la vita in Italia
  • per porre freno a questa situazione agli inizi di gennaio è stata lanciata in Italia la campagna #salvaiciclisti, con cui si è chiesta al Parlamento italiano l’applicazione degli 8 punti del Manifesto del Times (Allegato 1)
  • il 17 febbraio 2012, con atto S.3161 è stato presentato al senato il DDL “Interventi per lo sviluppo e la tutela della mobilità ciclistica” (primo firmatario Sen. Francesco Ferrante del PD, testo in Allegato 2), recependo ampiamente i contenuti della campagna #salvaiciclisti e ottenendo ampio consenso nei gruppi parlamentari (elenco cofirmatari in Allegato 3)
  • senza il preziosissimo contributo degli amministratori locali anche la migliore delle leggi rischia di restare lettera morta

CONSIDERATO

  • che il Comune di Pioltello da almeno due decenni si è posto all´avanguardia nella realizzazione di un elevato numero di km di pista ciclabile, dando luogo ad una delle più estese reti ciclabili urbane in Lombardia
  • che le Amministrazioni succedutesi negli ultimi anni si sono dimostrate molto sensibili verso le tematiche ambientali e della così detta “mobilità dolce”

CHIEDE AL SINDACO E A QUESTO CONSIGLIO COMUNALE:

  • di impegnarsi a garanzia dell’applicazione a livello locale degli 8 punti del Manifesto del Times per le aree di competenza comunale,
  • di formulare opportune strategie per incrementare almeno del 5% annuo gli spostamenti urbani in bicicletta nei giorni feriali,
  • di contrastare il fenomeno del parcheggio selvaggio (sulle strisce pedonali, in doppia fila, in prossimità di curve ed incroci, sulle piste ciclabili),
  • di far rispettare i limiti di velocità stabiliti per legge e istituire appena possibile delle “Zone 30 km/h″ e “zone residenziali” nelle aree con alta concentrazione di pedoni e ciclisti,
  • di realizzare un Piano Quadro sulla Ciclabilità o Bici Plan,
  • di monitorare e ridisegnare i tratti più pericolosi della città per la viabilità ciclistica di comune accordo con le associazioni locali,
  • di redigere annualmente un documento pubblico sullo stato dell’arte della viabilità ciclabile nel proprio comune, indicando i risultati dell’anno appena trascorso e gli obiettivi futuri,
  • di prevedere, laddove possibile per ogni strada di nuova costruzione o sottoposta ad interventi di manutenzione straordinari, l’opzione di un percorso ciclabile che garantisca il pieno comfort del ciclista,
  • di promuovere una campagna di comunicazione per sensibilizzare tutti gli utenti della strada sulle tematiche della sicurezza,
  • di incoraggiare l’impiego della bicicletta da parte del personale amministrativo e politico della città nel recarsi al lavoro, per dare un esempio, infondere fiducia nei cittadini e per monitorare personalmente lo stato della ciclabilità nella propria città.
INVITA
  • all’invio del presente Ordine del Giorno agli Organi di Governo e Parlamentari competenti, nonché agli organi di stampa.

Apre il ponte ciclopedonale sulla Padana

AGGIORNAMENTO DEL 13 APRILE: L’INAUGURAZIONE E’ STATA RINVIATA A DATA DA DESTINARSI PER IL MALTEMPO. PUBBLICHEREMO SUL SITO LA NUOVA DATA APPENA DISPONIBILE.

Domenica 15 Aprile apre finalmente il ponte ciclopedonale sulla Padana, che permetterà a ciclisti e pedoni di attraversare in tutta sicurezza la strada provinciale all’altezza dello store Esselunga, collegando la pista ciclabile di via S. Francesco in Pioltello con la ciclabile del Naviglio Martesana in Cernusco.

Il nuovo ponte (foto da PioltelloInBici)

In occasione dell’apertura, le Amministrazioni Comunali di Pioltello e Cernusco hanno organizzato una inaugurazione congiunta. Per Pioltello, si partirà alle 10.30 in bicicletta dal Comune, con il seguente programma che prevede anche un picnic nel Parco della Besozza:

Clicca per ingrandire e leggere il programma

Domenica passeggiata a piedi alla Besozza

Domenica 25 marzo 2012 il Comune di Pioltello organizza la

DOMENICA A SPASSO

Passeggiata dal Municipio – rigorosamente a piedi- con partenza alle 10 verso la Besozza lungo le piste ciclopedonali della città. Pranzo al sacco alla Besozza, visita al Parco con rientro verso le 16. Nello stesso pomeriggio la Biblioteca resterà aperta.

Il blocco del traffico interesserà la città di Milano ma non Pioltello.