Il Duca di Galliera lascia Pioltello

Dopo un restauro durato tre anni, l’imponente monumento bronzeo al Duca di Galliera – alto quasi cinque metri –  lascia la fonderia MAF di Pioltello per tornare a Genova.

Ecco la storia  dell’abbandono e del recupero di quest’opera d’arte, che vede come protagonista MAF, una delle eccellenze della nostra città, raccontata dall’artista e nostro concittadino Guido Pagani.

DucaGalliera1.jpg

Il Duca di Galliera  – un ricco imprenditore e uomo politico genovese di nome Luigi Raffaele de Ferrari – nel 1875 aveva finanziato l’ampliamento del porto di Genova con una donazione di 20 milioni di lire in oro.  Per celebrarne la personalità e generosità, lo  scultore Giuliano Monteverde realizzò una singolare iconografia, con tre colossali figure in bronzo  raffiguranti  la Munificenza al centro, il Genio alato a sinistra e Mercurio Dio del commercio a destra. Le dimensioni sono ragguardevoli: la base lapidea è di 7 metri, l’opera in bronzo è di 4,58 metri.

L’opera fu inaugurata nel 1897 e restò davanti al porto di Genova fino al 1989, quando fu smontata e messa in deposito per permettere i lavori della metropolitana. Sciaguratamente, l’opera venne temporaneamente  dimenticata  e cannibalizzata di tutte le parti di ornamento del basamento lapideo : capitelli corinzi e ionici, festoni, nastri e foglie di acanto. Ancora più grave fu la perdita per taglio con disco di parti significative delle figure bronzee .

DucaGalliera3
L’opera smontata ed abbandonata

La Sovrintendenza dei Beni Culturali, la Direzione dei Musei  e il Comune di Genova, insieme al “C.S.R. Restauro Beni Culturali disegnarono  e supervisionarono il progetto di restauro, utilizzando da un lato le tecnologie digitali più avanzate per la ricostruzione delle parti mancanti con la collaborazione di Unocad (azienda esperta in soluzioni di reverse engineering applicate alla scultura) e dall’altro col ricorso alle tradizionali tecniche del bronzo, grazie all’esperienza della Fonderia MAF di Pioltello.

DucaGallieraResaturo1
L’opera prima del restauro

Il monumento giunse in MAF agli inizi del 2014,  con lo scopo di  trasferire in bronzo il progetto digitale,  impresa che richiese anche  l’adattare, alla cultura e allo stile plastico dell’epoca,  il modellato solido delle parti mancanti realizzato con tecniche 3D.  Si riuscì in  tal modo  a garantire la matematica precisione  dimensionale e di forma delle parti mancanti del manufatto  ed  insieme la  mimetizzazione del sapore “meccanico” con lo stile e il linguaggio  plastico del Monteverdi.

DucaGallieraRestauro2
Uno degli stampi ricostruiti con tecnologia 3D
DucaGallieraRestauro3
L’ala ricostruita in bronzo

E’ stata  una esperienza  difficile ed appassionante quella degli artigiani della MAF,  che si concluderà a breve,  dopo che il monumento  verrà messo in sicurezza  con  una armatura in acciaio realizzata ed applicata  in una officina  della bergamasca,  e il responsabile MAF  Marcello Mancuso potrà  applicare la patinatura  definitiva che proteggerà l’opera nel tempo.

Il 22 giugno 2017 l’uscita del “Duca “ dal cortile della MAF è stato un momento di gioia per la conclusione positiva di un lungo lavoro,   ma insieme  di commozione per un amico che se ne va e lascia un grande vuoto.

Si prevede che il riposizionamento dell’opera davanti  al porto di Genova abbia luogo entro il prossimo anno.

Guido Pagani

L’estate parte in festa

FestaEstate2017

Torna la Festa dell’Estate a Pioltello: il 23, 24 e 25 giugno 2017 i commercianti di Pioltello invitano tutti i cittadini  nell’area feste di fronte al Municipio per tre giorni di musica, spettacoli e stand espositivi.
Oltre ai 30 i protagonisti, di tutti i settori merceologici: l’iniziativa è promossa dalla Pro loco con il sostegno di Protezione civile, Croce Verde, e Confcommercio: La regia dell’evento è dell’Assessore al commercio Paola Ghiringhelli che, dal suo insediamento un anno fa, ha sostenuto con convinzione il rilancio del commercio locale del nostro territorio. La Festa dell’Estate si colloca infatti in un progetto di coinvolgimento dei commercianti, iniziato in febbraio con un incontro in Comune, dove l’Amministrazione e i commercianti si sono confrontati per un’azione coordinata e continuativa di programmazione di eventi e manifestazioni in città.
La festa inizia venerdì 23 alle ore 20 con una grande grigliata: alle ore 21 spettacolo di musica e show anni 50/60 con il gruppo “Heartbreak Hotel”.
Si prosegue sabato 24 con un appuntamento per tutti bambini, lo spettacolo di animazione “Le belle Favole” della Compagnia Carnevale, che proporrà la rilettura di alcune tra le più famose favole della nostra tradizione ed un laboratorio di costruzioni maschere. In serata verranno consegnate le targhe ai vincitori del concorso “Pasqua in vetrina” per le più belle vetrine pioltellesi durante il periodo di Pasqua, e dalle ore 21 sfilate di moda delle boutique pioltellesi e musica dal vivo con “Giusi con orchestra Danieli”.
Domenica 25 sarà possibile pranzare e cenare all’interno della Festa: tutta la ristorazione della Festa d’Estate è curata da eserecizi commerciali della nostra città.
Da non perdere alle ore 16.00 lo spettacolo di animazione “FANTASTIC SHOW” con giocolieri, ballerine, equilibristi, mangiatori di fuoco, fantasia western, giochi a premi per tutti i bambini e giochi per adulti. Durante lo spettacolo saranno inoltre presenti le mascotte di Topolino, Minnie, Winnie the Pooh, Mago Merlino e Elsa e Olaf con bolle giganti e per finire l’armatura di Iron Man. Alle ore 19.00 Flash-mob Stellina Cheerleaders, e a conclusione serata di musica con “The Terri’s Group”.

La parte di intrattenimento è stata curata dall’Assessorato alla cultura. Come ha dichiarato Jessica D’Adamo “Commercio e Cultura possono essere un sodalizio vincente per la promozione delle risorse del territorio, come siamo convinti dimostrerà la Festa dell’Estate”.

COMMERCIANTI CHE HANNO ADERITO ALLA FESTA DELL’ESTATE
7 seven acconciature, Abbigliamento Rina, Acqua-Corrente, Afrodite spose, Agenzia di viaggi e-travel, Alimentari Di Fede, Antonia boutique, Arriba arriba, Balistreri abbigliamento, Bartucci Gold, Cantine Salina, Curcio boutique, Destinazione vitalità, Dicichecè abbigliamento, Emporio delle idee, Hair style acconciature, I fiori di Sabina, Jumbo gelateria, La Fattoria, L’Arcobaleno cartoleria, Le petit caffè, Macinino Cafè, Ottica Contalens, P.F. Pellegrini Francesca, Trancio Cafè, Vanilla pasticceria Italia.

Italiano è chi nasce in Italia

Arriva finalmente al Senato la proposta di legge sulla cittadinanza, già approvata dalla Camera nel 2015. La nuova legge prevede che i bambini nati in Italia da genitori non italiani non debbano più attendere i 18 anni per essere riconosciuti come cittadini italiani a tutti gli effetti, senza più quindi differenze rispetto ai loro compagni di scuola.

Nel 2012 il nostro Movimento aveva partecipato attivamente alla raccolta di firme per la legge di iniziativa popolare “L’Italia sono anch’io” organizzando anche incontri pubblici sul tema.

Anche se quella in discussione al Senato non è una legge perfetta, la “Lista per Pioltello” sostiene questa proposta, perché introduce finalmente lo “ius soli”, cioè il diritto soggettivo alla cittadinanza italiana per chiunque nasca in Italia, indipendentemente dalla nazionalità dei genitori, così come già avviene in molti altri Paesi, tra cui gli Stati Uniti: “sono nato in Italia, parlo italiano, vado in una scuola italiana, quindi sono italiano”.

18118806_1729346043749441_4796331232269320562_n
La consegna della Costituzione Italiana da parte della sindaca Cosciotti a tutti i bambini  lo scorso 25 Aprile

Approfondimenti:

 

Doppia festa di musica a Pioltello

Con l’arrivo dell’estate il Civico Istituto musicale di Pioltello organizza per martedì 20 giugno 2017 una doppia serata musicale, con gli allievi e i professori della scuola:. alle 21 in sala consiliare musica classica ed alle 22 si esce in piazza dei Popoli passando al pop rock, jazz e musica elettronica. E si chiude con un dj set per scatenarsi.

In piazza servizio di street food.  Ingresso gratuito.

 

La notte dei gufi alla Besozza

Sabato 17 giugno con la “Notte dei Gufi” perlustrazione notturna nel bosco della Besozza a Pioltello alla ricerca di gufi, allocchi e civette.
Guidati da un naturalista, i partecipanti andranno alla scoperta dei rapaci notturni, utilizzando richiami per stimolarne il loro canto.
L’iniziativa è nata sui social network ed è stata subito adottata dall’assessore all’Ambiente Bottasini, per “valorizzare quello scrigno della biodiversità che il nostro bosco, a pochi passi dal centro abitato di Limito”. La passeggiata sarà accompagnata dalla Protezione Civile.
Limitata per motivi tecnici ad una trentina di partecipanti, i posti si sono esauriti in pochissimi giorni, ma potrà eventualmente essere ripetuta alla prima occasione propizia.

Con P.ART part…e l’estate

P.ART. “P.” come Pioltello e “ART” come … arte! Oppure “P.ART” come “PARTecipazione”. Comunque lo si legga, P.ART è la festa progettata e realizzata da giovani della nostra città per i giovani.

Per P.ART sabato 17 giugno 2017 si esibiscono a partire dalle 17 fino a notte al parcone di via Mozart-via Milano band di Pioltello e dintorni, poi dj set con aperitivo e si prosegue con il rap,  conclude Jack The Smoker. Durante la manifestazione sarà realizzato un murale di dieci metri, con esibizioni di breakdance e hip hop.

P.ART  è organizzato dall’assessorato alle politiche giovanili del Comune di Pioltello.

Tanta roba. Ingresso gratuito. Come mancare ?

Tutti i dettagli, partecipanti ecc. su Facebook e sul sito del Comune. 

Non perdere il treno… del divertimento!

Sabato 17 e Domenica 18 giugno non perdere il treno del divertimento, del buon cibo e della buona musica. Voiture Café, il locale di Pioltello realizzato dentro un vero treno con tanto di locomotiva, organizza una festa lunga due giorni, ad ingresso gratuito, con pic nic, musica dal vivo, giochi per i bambini ed un mercatino. Sabato si può prenotare il cestino del pic nic. Voiture Cafè si trova lungo via Pordenone a Pioltello.

Tutti i dettagli sul sito di Voiture Café

Servizio civile ambientale a Milano

ServizioCivile

La Città Metropolitana (ex provincia) di Milano cerca quattro giovani da impiegare nel settore ambientale per un anno, nell’ambito del Servizio Civile Nazionale, con un compenso mensile di 433,80 euro.

I volontari saranno impegnati nelle attività di supporto di analisi e verifica su rifiuti, bonifiche, energia, ciclo dell’acqua, come meglio descritto qui

Le domande vanno presentate entro le ore 14.00 del 26 giugno 2017, con le modalità descritte qui.

2 Giugno Festa della Repubblica democratica fondata sul lavoro

RepubblicaItaliana.jpgIl 2 giugno 1947 le italiane e gli italiani scelsero a maggioranza la Repubblica chiudendo l’esperienza monarchica, che aveva aperto le porte al fascismo.

La Repubblica è però molto di più della semplice assenza di un sovrano. E di Repubbliche ce ne sono molto tipi: anche un regime autoritario come la Bielorussia è formalmente una repubblica. A scanso di equivoci, già dal primo articolo la nostra bella Costituzione specifica perciò che l’Italia è un particolare tipo di repubblica: è non solo democratica (cioè la sovranità è del popolo, come prosegue l’articolo uno) ma anche “fondata sul lavoro”.

Non sulla ricchezza posseduta, non sulla rendita da capitale, ma sul lavoro – professionale, casalingo, di cura – con cui ogni cittadino può e deve, secondo le proprie capacità, provvedere a se stesso, alla propria famiglia e, attraverso la fiscalità e l’attività volontaria, alla società nel suo complesso. Il dovere, insomma, sta alla base del diritto.

La distanza di questo semplice e profondo principio con la negazione di un lavoro per il 40% dei nostri giovani e per una crescente quota dei loro genitori, con una finanza che muove 13 euro fittizi per ogni euro prodotto dall’economia reale premiando il capitale a scapito del lavoro (anche imprenditoriale) e con l’aumento dell’indice di disuaglianza in Italia è evidente.

Festeggiare il 2 giugno è quindi una preziosa occasione per riflettere su quanto siamo lontani dalla intuizione dei nostri padri fondatori e, per quanto dipende da noi, impegnarci per correggere il tiro localmente e globalmente. Senza cadere nella tentazione di scaricare la colpa della nostra crescente fatica su quelli più poveri di noi.

Ci vediamo  il 2 giugno alle 10.30 alla sede del Fante in via Milano 77 per il corteo.

Buona Repubblica a tutti !

Neroni senza neuroni

Settimana difficile per la nostra città.  Martedì 23 maggio il giornalista Carmelo Abbate su Canale 5  lancia la bomba mediatica: in un bar di Pioltello un gruppo di musulmani ha festeggiato per la strage di Manchester. La clamorosa notizia viene ripresa da tv e giornali e in un video viene mostrato il bar incriminato, il Marrakesh di Seggiano. Contemporaneamente partono le indagini dei carabinieri.

Ma i primi riscontri smontano immediatamente la notizia: non ci sono riscontri né testimoni diretti; anzi, all’ora in cui sarebbe avvenuto il festeggiamento, l’attentato non era ancora avvenuto. Evidentemente, chi ha inventato la notizia non ha tenuto conto della differenza di fuso orario con l’Inghilterra…

Una delle tante bufale favorite dai social network e dalla voglia di scoop di un giornalista poco scrupoloso. Purtroppo la bufala non resta virtuale ma diventa drammaticamente reale, perché la notte tra martedì e mercoledì qualcuno tenta di bruciare il bar messo nel mirino dalla falsa notizia, scelto forse solo per il nome arabeggiante. Fortunatamente l’incendio viene subito domato, con un grande spavento per i gestori. Parte dal Comune una denuncia verso l’ordine dei giornalisti e un messaggio di solidarietà ai baristi, i carabinieri orientano le loro indagini per risalire al colpevole di procurato allarme.

Ma la settimana non è finita. Continua a leggere “Neroni senza neuroni”

La parola della settimana è … Pioltello

Domani sabato 27 maggio 2017, la sindaca di Pioltello Ivonne Cosciotti sarà ospite di Massimo Gramellini nella trasmissione “Parole della settimana” su Rai 3 a partire dalle 20.30.

Il giornalista aveva dedicato venerdì 26 maggio la sua rubrica sul Corriere della Sera alla vicenda della falsa notizia rilanciata da Canale 5 sulle feste a Pioltello per la strage di Manchester, intitolando il pezzo “L’incendio dei cervelli“.

Con Ivonne, per la sicurezza e la convivenza

CosciottiSIndaca

Esprimiamo grande preoccupazione per gli accadimenti che hanno interessato Pioltello negli ultimi giorni – dalle false notizie che possono portare allo scontro culturale e religioso, al tentativo di incendio di un bar, fino allo striscione fascista apparso oggi su un ponte – e condanniamo fermamente questi tentativi violenti di destabilizzare la nostra comunità, che si è sempre invece contraddistinta per la grande capacità di accoglienza.

Sosteniamo con piena convinzione l’azione della sindaca Cosciotti e dell’Amministrazione Comunale, tesa a ristabilire la sicurezza per tutti i cittadini ed a rafforzare la pacifica convivenza tra tutte le culture presenti sul nostro territorio e la coesione sociale.

Ringraziamo Carabinieri, Polizia Locale e Magistratura che, in queste ore difficili, stanno garantendo la sicurezza e si prodigano per accertare le responsabilità dei fatti accaduti.

Invitiamo tutte le forze politiche, le associazioni e tutti i cittadini ad essere vicini all’Amministrazione Comunale in questa fase delicata per la nostra comunità ed a partecipare numerosi alla Festa del 2 Giugno, come prima occasione pubblica in cui richiamare i valori della solidarietà, della giustizia, della pace e  dell’antifascismo scritti nella nostra Costituzione.

Per il Partito Socialista, il segretario Daniele Valzasina e il capogruppo Rosario Berardi

Per il Partito Democratico, il segretario Eleonora Frisio e il capogruppo Alberto Cazzaniga

Per Lista per Pioltello-Vivere Pioltello, il coordinatore Nicola Maselli e il capogruppo Mirko Dichio

Una rete di progetti con Arci Malabrocca

Proseguiamo le nostre presentazioni delle associazioni del territorio incontrando Luca Ranieri, presidente del Circolo Arci “Malabrocca”, che ha appena trasferito la sua sede negli spazi di Cascina Castelletto.

L’Associazione è intitolata al ciclista Luigi Malabrocca, famosa maglia nera del giro d’Italia, metafora della rivincita degli ultimi sui primi. Nata nel 2007, dal 2010 ha svolto attività culturali e artistiche nel Centro per le politiche giovanili del Comune in via alla Stazione a Seggiano, organizzando una media di cento eventi all’anno, rivolti soprattutto ai giovani,  ed ospitando artisti emergenti ed affermati.

Lo scorso anno l’Associazione ha vinto il bando comunale per la gestione dello spazio pubblico presso la Cascina Castelletto, la cosiddetta “Porcilaia” (chiamata così dal precedente utilizzo, oggi uno spazio completamente ristrutturato e molto gradevole), dove ha trasferito la sede.

Numerosi soci  hanno lavorato su base volontaria alla ristrutturazione dello spazio, rimasto inutilizzato per quasi due anni, con il coinvolgimento di diverse altre associazioni: dalla comunità penale minorile, che ha contribuito alla bonifica degli spazi interni ed esterni, ai genitori dell’Associazione Lilliput, agli studenti dell’ENAIP di Pioltello  per l’impianto idraulico…. Un processo che ha preso un tempo forse più lungo di quello previsto, ma che ha avuto un alto valore di condivisione e ha portato ad un risultato magnifico: la nuova sede è stata inaugurata a Pasqua, con una tre giorni di eventi che ha coinvolto oltre 400 persone.

Continua a leggere “Una rete di progetti con Arci Malabrocca”

Doppio appuntamento per la convivenza

100colori.jpg

senzamuri1

Sabato 20 maggio 2017 doppio appuntamento per la pacifica convivenza tra le culture.

Alle 14.30 una delegazione della nostra città – aperta a tutti i cittadini pioltellesi – guidata dalla sindaca Cosciotti parteciperà a Milano alla manifestazione “20MaggioSenzaMuri” per sostenere “la speranza di chi crede nel valore del rispetto delle differenze culturali ed etniche, di chi ritiene che la società plurale sia un’occasione di crescita per tutti e che la logica dei muri che fomentano la paura  debba essere sconfitta dalle scelte che pongono al centro la forza dell’integrazione e della convivenza”.

Dalle 15 in piazza dei Popoli a Pioltello inizierà la Festa “Carovana dei 100 colori“, dedicata alla valorizzazione delle cento culture presenti nella nostra città.

 

Ma che musica, maestro !

PianoCity

Per la prima volta, quest’anno anche la nostra città partecipa a “Piano City Milano“, un evento lungo tre giorni che prevede oltre 400 concerti gratuiti.  L’appuntamento a Pioltello è per domenica 21 maggio alle ore 11 nella consiliare del Municipio: il maestro Paolo Ceccarini si esibirà al pianoforte con musiche di Brahms, Mozart e Schumann. Sarà però un evento speciale: il pubblico potrà suggerire melodie, da cui il maestro partirà per improvvisazioni musicali.

Dal Consiglio Comunale: finanziata la caserma dei carabinieri

Prosegue l’impegno dei consiglieri comunali del nostro Movimento a rendicontare il loro lavoro in Consiglio Comunale. Questa volta il resoconto è a cura di Ennio Doccula.

La seduta del Consiglio Comunale del 27 aprile 2017 è aperta da una dichiarazione del consigliere Mauri, il quale, all’indomani delle celebrazioni per il 25 Aprile, invita alla riflessione sul legame tra liberazione e senso d’appartenenza europeo.

La seduta prosegue con la trattazione dei punti all’ordine del giorno:

1) COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE Partendo dal ricordo di John Fitzgerald Kennedy, il Presidente del Consiglio si esprime sulla necessità di difendere la democrazia a partire dal rispetto delle istituzioni e da una auspicabile, rinnovata vicinanza dei cittadini ad esse.
2) COMUNICAZIONI DEL SINDACO Il Sindaco passa brevemente in rassegna gli eventi più importanti della settimana amministrativa. Tra questi: a) l’organizzazione della Festa Patronale di Limito in stretta collaborazione con la cittadinanza, b) le celebrazioni del 25 aprile a Pioltello come invito al coraggio da parte della cittadinanza di fronte alle sfide che la attendono, c) la visita di Matteo Renzi a Pioltello nei giorni della presentazione del bando “Periferie al Centro”, d) la visita, da parte degli assessori alla cultura e ai servizi sociali, al carcere femminile per donne con bambini di Milano ICAM

Continua a leggere “Dal Consiglio Comunale: finanziata la caserma dei carabinieri”