No skuola, No party

imagesNei quartieri della nostra città si lavora da molti anni  a livello di associazioni e parrocchie sulla tematica delle dispersioni scolastiche e stanno ripartendo in questi giorni tutte le iniziative dei cosiddetti “doposcuola” anche se i volontari ed animatori di queste iniziative aborriscono tale parola: si parla di progetto di educazione permanente e coesione sociale dove  i  ragazzi non solo fanno i compiti ma trovano diverse figure di “maestri di strada” che con la presenza costante sono dei punti  di riferimento oltre alla scuola e la Famiglia.

Ed è effettivamente così.

All’oratorio di Seggiano è boom di iscrizioni (già 75 bambini) per l’attività denominata “compitinsieme” ma ora servono molti volontari e animatori così come nei centri gestiti dal Centro di Cultura Popolare di piazza Garibaldi. Ma riepiloghiamo: all’oratorio di Seggiano l’attività si svolge il venerdì pomeriggio per le elementari; in piazza Garibaldi i bambini delle elementari ricevono un supporto il sabato mattina dalle 10 alle 11.30, mentre le medie il giovedì dalle 17 alle 18.30. Analoghe iniziative il Centro le gestisce al Satellite nei locali di via Cilea 6. Per i ragazzi delle superiori vi è invece la possibilità di essere supportati nello studio nei locali della biblioteca sempre con presenza di volontari.

Abbiamo raccolto in questa sede un  grido di allarme in quanto  ora è necessario  un contributo di continuità di queste esperienza che necessitano di forze nuove e animatori che in maggior numero  partecipino alle iniziative in fase di partenza, per progettare almeno i  prossimi 5 anni; solo in questo modo sarà possibile aggredire l’abbandono scolastico sul nostro territorio.

downloadNei piani del diritto allo studio della nostra amministrazione non mancano risorse che tendenzialmente vogliono  combattere a breve termine la così detta dispersione scolastica che a livello nazionale si è assestata in   al 14,2% nel 2016; secondo  tale osservatorio sono circa 3.500.000 gli studenti  delle superiori che dal 1^ al 5^anno hanno abbandonato gli studi della scuola superiore in Italia dal 1995. Gli osservatori Dell’Unione Europea  sono  molto preoccupati  dell’andamento lento del recupero di tale problematica che rende difficile contrastare la fuga verso l’estero di chi invece in Italia riesce a diplomarsi o laurearsi per poi trovare occupazione in Europa e quindi fuori dall’Italia.

In questo contesto generale una critica va al Governo Centrale che negli accordi programmatici non ha inserito la Scuola fra la priorità Paese, investendo risorse e migliorando l’organizzazione scolastiche che è un colabrodo.

Reputo indispensabile raccogliere questo grido di allarme e sollecitare l’amministrazione per un incontro in cui gli  attori “scuola, famiglie, associazioni, volontari e amministrazione” possano incontrarsi e confrontarsi su queste tematiche, verificando la possibilità di implementare le risorse sulla formazione dei  così detti maestri  di strada o educatori  di strada

a cura di Angelo Visigalli

 

Annunci

I confini sono muri insormontabili se li abbiamo dentro

“Nelle mie scuole non ci sono bambini italiani e bambini stranieri: nelle mie scuole ci sono BAMBINI” con queste parole la nostra sindaca Ivonne Cosciotti interveniva un anno fa a Rai 3  intervistata da Massimo Gramellini alla trasmissione ‘Le parole della settimana’.

Ci piace oggi condividere con voi due righe scritte di getto dalla nostra sindaca alla luce degli episodi spiacevoli  che in Italia stiamo assistendo in questi giorni ed in particolar modo quanto avvenuto a Lodi, dove nelle mense scolastiche si stanno creando divisioni laceranti tra bimbi di nazionalità diversa.

Ecco quanto da lei dichiarato: ‘Nelle mie scuole non ci sono bambini italiani e bambini stranieri: nelle mie scuole ci sono BAMBINI’.Questa fu una mia frase detta a Rai 3 un anno fa intervistata da Gramellini alla trasmissione ‘Le parole della settimana’. Ci fu un applauso spontaneo del pubblico e poi fui ricoperta di messaggi privati di molta gente che senti’ il bisogno di condividere con me alcune riflessioni.
A Pioltello sappiamo cosa vuol dire vivere in tanti, vivere insieme, vivere multiculturali.
Chiedo a ognuno di voi che ha un figlio in classe con tanti amici se riesce a dirvi che differenza trova con molti di loro. Simpatia, intelligenza , generosità? Chiedo a ogni genitore di pensare ad un amico di suo figlio e di incastrarlo in una categoria.
Le categorie sono nella nostra testa di adulti.
I confini sono muri insormontabili se li abbiamo dentro.
Vivere insieme non è facile, a volte molto faticoso.
Ma non posso immaginare un mondo che a pranzo ricorda ad ognuno di essere povero.”

Grazie ancora Ivonne perché stai portando nell’istituzione e nella società civile una testimonianza di cui tutti abbiamo fortemente bisogno.

a cura di Fabiano Gorla

A Limito di Pioltello un giardino intitolato a Don Alfonso Matelli

Verrà intitolato a Limito un giardino (tra via Palermo e via Siracusa) a Don Alfonso Matelli, nato  il 7 aprile 1915  a Busto Garolfo , ordinato sacerdote il 7 giugno 1941, nominato coadiutore a Limito, ne divenne parroco nel 1966, rimanendo a servizio di questa parrocchia per ben 45 anni.
E’ stato anche cappellano dell’Aeronautica militare presso l’Aeroporto di Linate. Veniva definito un burbero – benefico, ma era sempre disponibile e lo si incontrava in giro per il paese con la sua bicicletta, sempre vicino agli ammalati schietto con il suo dialetto, ma con un cuore grande. Aiutava la gente a trovare il lavoro, Don Alfonso era “come un ufficio di collocamento“. Ha lasciato un buon ricordo nella popolazione e alla celebrazione del suo funerale nel luglio del 1986 la Chiesa era gremita dai parrocchiani, ma anche da gente dei paesi limitrofi.

A cura di Antonello Avalli
Consigliere Comunale Lista per Pioltello-Vivere Pioltello

100mila in marcia verso Assisi per la pace e la fratellanza

IMG_20181007_090833-ANIMATIONDomenica 7 ottobre si è svolta la Marcia per la pace e la fraternità da Perugia ad Assisi. E’ stata una giornata intensa con grandi emozioni. Una partecipazione immensa, si parla di 100mila persone, tra cui moltissimi giovani e scolaresche che hanno costruito un immenso serpentone lungo i 23 km che da Perugia arrivano ad Assisi. Da Pioltello la partecipazione è stata organizzata dalla Rete per la Pace Pioltello che ha saputo raccogliere oltre 60 camminatori e tra loro ha marciato anche la sindaca Ivonne Cosciotti. Abbiamo portato lo stendardo della nostra città fino alla basilica di S. Francesco insieme a quelli di altri 300 comuni. Una bella testimonianza di un popolo che vuole guardare avanti proponendo i valori della pace e della fratellanza tra i popoli. Ecco alcune immagini.

43234198_10216587427907135_7414454918427181056_n

Il parchetto di piazza Giovanni XXIII intitolato a don Nino Massironi

Il parchetto che si trova in piazza Giovanni XXIII a Pioltello Vecchia è stato intitolato dall’amministrazione comunale a don Nino Massironi.

Don Nino è stato parroco a S.Andrea tra gli anni 80 e 90 e dopo una esperienza a Gaggiano è tornato a vivere nella parrocchia S.Andrea, dove è rimasto nella abitazione di via Roma fino alla sua morte nel 2015. Persona di grande sensibilità, era sempre molto attento alle persone che incontrava e in particolar modo agli ammalati che andava a trovare con costanza. Ha vissuto lui stesso la malattia ma fino agli ultimi giorni ha portato il proprio servizio alla comunità parrocchiale. La parrocchia S.Andrea lo ha ricordato pubblicando un numero speciale del bollettino La Lampada.

Don Nino Massironi ha  ricevuto la benemerenza cittadina nel 2014. Durante la sua permanenza a Pioltello è stato ceduto al Comune l’ex oratorio femminile di via Colombo, dove è stato in seguito realizzato il Centro diurno disabili, e sono stati costruiti i centri parrocchiali di via Milano (Centro don Civilini) e via Aldo Moro (Centro Lazzati).

 a cura di Fabiano Gorla
consigliere comunale Lista per Pioltello

Incontro con il Nobel per la Pace Shirin Ebadi

Venerdì 21 settembre abbiamo avuto l’onore di incontrare il Nobel per la Pace Shirin Ebadi. L’incontro organizzato dal Coordinamento Pace in Comune è avvenuto in forma ufficiale a palazzo Marino a Milano, ma poi proseguito informalmente nelle vie del centro e presso la sede delle Acli milanesi. E’ stata una forte emozione. Shirin Ebadi è un avvocato e pacifista iraniana premiata il 10 dicembre 2003 con il premio Nobel per la pace, prima persona del suo Paese e prima donna musulmana a ottenere tale riconoscimento. Per la sua attività in difesa dei diritti di donne, bambini e attivisti per i diritti, ha dovuto subire processi e interdizione dalla attività di avvocato. Nel novembre 2009 la polizia di Teheran ha fatto irruzione nel suo appartamento picchiando il marito e sequestrando il premio Nobel per la pace conferitole nel 2003.

Shirin attualmente risiede a Londra ma la sua attività principale è girare il mondo per portare la sua testimonianza e stimolare attività in difesa dei diritti delle minoranze e degli indifesi.

I momenti informali sono stati poi ancor più significativi  nei quali abbiamo potuto apprezzare la parte più semplice e umana, ma anche incontrato una donna decisa, coraggiosa che non ha alcuna intenzione di porre freni alle proprie attività. L’abbiamo invitata nella nostra città e chissà che in un futuro viaggio in Italia questo nostro desiderio si possa realizzare.

 a cura di Fabiano Gorla
Consigliere comunale Lista per Pioltello

 

 

 

 

 

MUSICA, POESIA E BRONZO

Sabato sera 29 settembre 2018, sotto il patrocinio della Città di Pioltello, l’appuntamento con ClassiacAperta, promosso da MITO Onlus, ha fatto tappa al MAF di Pioltello con l’evento”FUSIONI ARTISTICHE, MUSICHE DAL MONDO E LETTURE TEATRALIZZATE DI SLATAPER, QUASIMODO E NERUDA” 

Nel corso della serata si sono susseguite musiche, canti e letture: ebraici, gitani, Jazz americano, musica dell’Est, america Latina (Neruda), danza del fuoco.

L’Associazione MiTo si occupa di promuovere la musica classica in un pubblico non tradizionale, tra Milano e Torino, facendo conoscere luoghi inediti delle 2 città e delle loro periferie; perché il bello si può trovare nelle periferie urbane, a volte in luoghi insospettabili.

Musica Poesia Bronzo Fusi insieme in uno straordinario connubio. Questa mescolanza di arti si spera possa favorire integrazione e inclusione.

È stata una serata indimenticabile per chi vi ha preso parte. Luogo non convenzionale e, allo stesso tempo, suggestivo. Pieno in ogni ordine di posto con artisti di una bravura sbalorditiva. Da ripetere!

a cura di Mirko Dichio

Si alza il sipario su DECIDILOTU

cropped-Logo-Decidilo-tu-Pioltello-PNG-7-1-e1537522838827Da oggi 1 ottobre 2018 ha preso il via il progetto DECIDILOTU, il bilancio partecipativo di Pioltello. In questo progetto sono i cittadini e le persone che vivono Pioltello a decidere come investire una parte del bilancio comunale in opere, iniziative, acquisti.

Presentazione Iniziativa - Manifesto 70x100

Ogni cittadino può proporre come investire una parte dei nostri soldi (300mila euro) e poi tutti noi andremo a votare i progetti presentati. Per scoprire tutte le fasi è da oggi attivo il sito apposito che ti invitiamo a visitar a questo link.

Lunedì 15 ottobre verrà presentato alla cittadinanza in sala consiliare ma intanto segnatevi la data del 16-17 marzo quando voteremo i progetti che i cittadini avranno presentato. Finalmente una forma di democrazia diretta vera da sperimentare insieme.

Tra le altre novità vi sarà la possibilità di partecipare al voto ai cittadini maggiori di 14 anni. Nei prossimi giorni saranno divulgati tutti i materiali informativi

Terrazza Giovanni Rizzi: benvenuti in Besozza

L’amministrazione comunale ha deciso di nominare al dott. Giovanni Rizzi, scomparso lo scorso marzo, un luogo emblematico della nostra città e soprattutto un luogo che ha visto centinaia di volte passare l’amico Giovanni: la terrazza naturale di accesso al parco della Besozza. Si tratta di un luogo molto significativo, la terrazza si trova al termine del ponte pedonale che da Limito conduce al Parco della Besozza. Il dott. Giovanni Rizzi  amava particolarmente questo luogo che frequentava con costanza grazie anche al gruppo di cammino del quale era uno dei principali promotori.

Siamo certi che questa nomina possa trovare in città il giusto e positivo riscontro visto il riconoscimento e l’affetto che la memoria di Giovanni ha lasciato nell’intera cittadinanza.

Tutte le volte che passeremo di lì avremo ora un motivo in più per ricordarlo e ripensare ai bei momenti trascorsi con lui e alle attenzioni che lui ha avuto per la sua e nostra città.

a cura di Fabiano Gorla
Consigliere comunale Lista per Pioltello

GRUPPO DI LETTURA IN BIBLIOTECA

Buone notizie per chi ama i libri:  appuntamento Venerdì 21 settembre alle 21.00 alla Biblioteca Manzoni di Pioltello per far nascere il primo gruppo di lettura. Per chi non avesse mai fatto questa esperienza,  non si tratta di una lettura fatta in gruppo, ma di una lettura condivisa. il gruppo infatti sceglie insieme il libro che ognuno leggerà in privato per ritrovarsi poi a commentarlo e discuterne insieme qualche settimana dopo.

Volantino Gruppo di Lettura 2018-page-001

Un modo per scoprire nuovi autori e per leggere un  libro “a più occhi”, quelli di ogni membro del gruppo, scoprendo magari aspetti che alla nostra lettura  erano sfuggiti.

Condurranno il gruppo insieme alla responsabile della biblioteca Sara Ballis, Fiorenza Pistocchi e Rino Rega.

Il primo libro proposto è una sorpresa da scoprire insieme il 21 settembre: poi il gruppo deciderà, a seconda dei gusti e delle sensibilità dei partecipanti, quali saranno i libri successivi.

Una bella occasione  per scoprire nuovi libri , nuovi autori  e per incontrare anche nuove persone:  scambiando  idee, riflessioni e naturalmente emozioni.

La partecipazione è gratuita. Per informazioni : 02 . 92366341

 a cura di Lucia Lanzanova

A cosa sono serviti i soldi per i terremotati

Ecco un esempio di solidarietà andata a buon fine: i soldi raccolti nella Martesana su iniziativa del Comune di Pioltello per sostenere la popolazione del Centro Italia colpita dal terremoto del 2016 hanno contribuito alla costruzione della nuova scuola di San Severino Marche.

Il 13 Settembre 2018 i rappresentanti delle Amministrazioni Comunali della Martesana – per la nostra città il vicesindaco Saimon Gaiotto ed il responsabile della Protezione Civile Claudio Dotti –  hanno partecipato alla inaugurazione del nuovo Villaggio Scolastico, su invito della sindaca Rosa Piermattei. La nuova scuola, formata da 14 aule, è costata 1,2 milioni di euro, cui la Martesana ha contribuito con 70.000 euro.

«Una dimostrazione di solidarietà e coesione straordinaria, che conferma la qualità umana e civile del nostro territorio. Tutti insieme, cittadini, comuni, associazioni, parrocchie e aziende, siamo riusciti a dare un contributo concreto alla costruzione.» ricorda la sindaca Ivonne Cosciotti, vera anima della iniziativa «Una iniezione di fiducia per tutti, non solo per i settempedani, perché oltre che un servizio indispensabile, una scuola è un segnale di fiducia nel prossimo e nelle capacità di questo Paese di superare le difficoltà».

 

Festa in Famiglia alla Besozza

FamiglieFattoria.jpg

Domenica 16 Settembre torna al Parco della Besozza di Pioltello “FAMIGLIE IN FATTORIA”, la festa che avvicina le famiglie alla vita dell fattoria con laboratori e giochi.

Dalle 10 alle 18 i bambini ed i loro genitori potranno provare a pigiare l’uva, tirare con l’arco, piantare lenticchie, costruire una fattoria, vedere e toccare piccoli animali, giocare nella piscina di mais, divertirsi con lo spettacolo delle bolle di sapone e molto altro ancora. Alla festa c’è anche lo street food per grandi e piccini ed un mercato di prodotti agricoli a km zero.

Per la partecipazione alle attività è previsto un contributo di 8€ per i bambini dai 2 anni in su.

In caso di maltempo l’evento verrà rinviato al 23 settembre 2018. Programma completo sul sito Famiglie in Fattoria.

In 800 per Elio alla Besozza

Corro per Elio è il titolo della quarta edizione della corsa podistica non competitiva in memoria di Elio Bonavita, figlio di un collega della 3M organizzata dal gruppo runner.
Il 7 settembre il Parco della Besozza è stato invaso da una corsa colorata su un tracciato di 6 km per gara non competitiva e di 3 km per camminatori.
Negli anni la partecipazione è andata crescendo: nel primo anno hanno partecipato circa 200 persone, venerdì si è arrivati a consegnare 800 pettorali: un record..
E’ bello pensare che un seme caduto sulla terra buona è stato accolto, curato e ha dato un buon frutto: l’impegno di colleghi , amici e volontari è il risultato di tutto questo , ed è stato possibile così finanziare un progetto di solidarietà .
E’ bello vedere il Parco della Besozza utilizzato per queste manifestazioni che
coinvolgono tante persone di tutte le età, dai più piccoli ai più grandi, ed è un segno di vicinanza e partecipazione alla famiglia del ragazzo.
L’iniziativa è stata patrocinata dall’Amministrazione Comunale di Pioltello.

Antonello Avalli
Consigliere comunale Lista per Pioltello-Vivere Pioltello

La nuova casa dei rifiuti: partiti i lavori

Sono partiti i lavori per la nuova piattaforma ecologica,  il luogo dove i cittadini di Pioltello potranno portare i rifiuti ingombranti, legno, ferro, batterie ed oli esausti e tutti gli altri rifiuti non ritirati porta a porta. La nuova “casa dei rifiuti”, situata nella zona industriale di Seggiano, sostituirà quella attualmente aperta in via Dante a Limito, che presenta ormai tutti i segni dell’età: è stata recentemente chiusa per tre giorni per lavori d’urgenza, ha un muro troppo basso per impedire furti di rifiuti ed è priva di una serie di sistemi come la pesa e la videosorveglianza. Come dichiarato in consiglio comunale dall’assessore Giuseppe Bottasini, nel nuovo impianto ci sarà anche uno spazio dove lasciare mobili ed altri oggetti che possono avere una “seconda vita”, riducendo così i rifiuti valorizzando il riuso come previsto dal Programma della sindaca Cosciotti: “per la riduzione dei rifiuti, si prevede … l’attivazione sperimentale di un Centro di Riuso presso la piattaforma ecologica, in cui i cittadini possano depositare e prelevare oggetti con una vita residua, senza scambi in denaro e sotto il controllo degli operatori preposti, secondo le linee guida emesse da Città Metropolitana.” La nuova piattaforma ecologica sorgerà in via Sondrio all’angolo con via Trieste. Fabiano Gorla Consigliere comunale Lista per Pioltello  

Da oggi chiusura al traffico di via Molise e via Galilei all’ingresso e uscita delle scuole

IMG-20180912-WA0012

Questa mattina ha preso il via il nuovo anno scolastico 2018/19, e come da impegno assunto in Consiglio Comunale in primis dal gruppo Consiliare Lista per Pioltello – Vivere Pioltello, (poi divenuta posizione di tutta la Maggioranza), l’Amministrazione Comunale ha avviato la fase sperimentale della chiusura delle vie Galilei e via Molise , in fase di ingresso e uscita degli studenti delle scuole primarie del territorio,  in continuità con il percorso iniziato con la sperimentazione del senso unico di Via Milano

Gli orari in cui vi sarà limitazione del traffico sono dalle ore 8 alle 8,40 e dalle ore 16,15 alle 16,45. L’ordinanza, che ha carattere sperimentale, è valida dal lunedì al venerdì, solo nei giorni di scuola e fino al 13 ottobre.

IMG-20180912-WA0000 (2)

La scelta, con l’impegno effettivo della Polizia Locale e dei volontari NONNI VIGILI dell’Auser (senza i quali sarebbe stato complicato partire!) e che ringraziamo, si è rivelata vincente. Le famiglie hanno apprezzato e condiviso con entusiasmo questa scelta che ha a cuore l’incolumità dei nostri beni più preziosi, i nostri figli.

Le famiglie degli studenti hanno espresso da subito la richiesta che dalla fase sperimentale di un mese si passi a rendere effettivo tale provvedimento.

Alcuni cittadini che utilizzano per consuetudine queste strade per il transito delle loro vetture non hanno manifestato altrettanto consenso, ma si sono limitate a prendere atto della nuova situazione.

Si ringraziano anche i numerosi cittadini che hanno mostrato interesse, sostegno, ma anche semplicemente comprensione per un provvedimento così significativo.

Mirko Dichio
Capogruppo consigliare Lista per Pioltello

 

Ex Sisas: le tre promesse di Regione

Il 6 settembre l’assessore regionale all’Ambiente Raffaele Cattaneo ha visitato l’ex area Sisas, accompagnato dai sindaci di Rodano Danilo Bruschi e di Pioltello Ivonne Cosciotti e dagli assessori di Pioltello Saimon Gaiotto (urbanistica) e Giuseppe Bottasini (ambiente).

Completata nel 2013 la rimozione delle discariche presenti nell’area, ora occorre ultimare la bonifica del suolo. Il primo passo è la caratterizzazione del terreno attraverso carotaggi e prelievi mirati per sapere se ci si trovi in presenza di inquinamento diffuso o concentrato. La caratterizzazione e la successiva bonifica devono essere effettuate da Regione Lombardia, diventata proprietaria dell’area nel 2016 dopo una lunga e complessa vicenda, raccontata in tutti i suoi passaggi sul nostro sito.

Durante la visita, Cattaneo ha confermato l’impegno di Regione a completare – attraverso la propria società Infrastrutture Lombarde – la caratterizzazione entro fine 2019,  per non perdere i 15 milioni di euro promessi dal Ministero dell’Ambiente col “Patto per la Lombardia” per avviare la bonifica dei 300.000 mq della ex Sisas (di cui 100.000 su Pioltello) su un totale di 900.000 mq del Sito di Interesse Nazionale (SIN) che include, oltre che la Sisas, anche le aziende del polo chimico tuttora attive. Una situazione che, per dimensioni e complessità, secondo Cattaneo, è confrontabile con quella della ex raffineria di Rho – Pero su cui è sorto Expo.

Il secondo impegno assunto dall’assessore regionale è lo stralcio dal SIN del parcheggio Sisas su via Monza – via Toti, in prossimità della stazione ferroviaria di Limito e mai utilizzato in passato per attività inquinanti.

Come richiesto dall’assessore Bottasini, il parcheggio potrà essere riusato come capolinea dei bus di linea e come ulteriore area di sosta a servizio della stazione. Regione ha già chiesto al Ministero lo stralcio, che si potrà effettuare dopo una rapida caratterizzazione del parcheggio, senza attendere il completamento delle attività sul resto dell’area.

Il terzo impegno preso da Cattaneo davanti ai sindaci ed alla stampa è la partenza in tempi rapidi di un tavolo comune tra Regione, Comuni e Città Metropolitana per impostare da subito il “masterplan”, cioè il progetto di massima su cui costruire il futuro della ex Sisas, in accordo con l’orientamento già espresso dai sindaci di Pioltello e Rodano di mantenere la vocazione produttiva dell’area, favorita dagli ottimi collegamenti (ferrovia, BreBeMi) e dalla presenza di infrastrutture energetiche come la linea di alta tensione e i gasdotti.

Il commento della sindaca Cosciotti alle promesse di Regione è stato positivo per il calendario dichiarato,  per la volontà espressa di rilancio di una importante zona della città oggi degradata e per lo stralcio del parcheggio a servizio del trasporto pubblico locale.

Il nostro impegno ora sarà di verificare che alle promesse seguano i fatti e collaborare perché si chiuda una ferita ambientale aperta da oltre quarant’anni.

Mirko Dichio, capogruppo Lista per Pioltello

“Fusioni artistiche” grande evento in città

 

41056760_2076898315674946_3956805940757397504_nSabato 29 settembre alle ore 18 si terrà un evento particolare in città dal titolo “Fusioni Artistiche”.
Presso la Fonderia Artistica MAF  si terrà il concerto del Laboratorio di World Music del Conservatorio di Milano diretto da Alberto Serrapiglio. L’evento fa parte dei concerti della rassegna “ClassicAperta” organizzati dall’associazione Mito Onlus di Milano  che mira a far scoprire luoghi inediti e a valorizzare le periferie con performance artistiche e musicali.
Sarà una occasione unica per ascoltare ottima musica dal vivo e riscoprire questo angolo da pochi conosciuto della nostra città, la MAF, la fonderia artistica di via D’annunzio ove viene ancora praticata la fusione del bronzo e dove recentemente son stati effettuati  importanti lavori di restauro come la celebre statua del Duca di Galliera, ampiamente documentato da un esauriente articolo di Guido Pagani.

Un evento unico a cui non mancare.

ducagallierarestauro3

Lavori al campo sportivo di Seggiano

 

Questa estate sono cominciati importanti lavori presso il campo sportivo di Seggiano. L’intervento più urgente, che abbiamo messo in programma e per il quale ci eravamo da subito impegnati, ha riguardato la rimozione sui vecchi spogliatoi dei tetti di amianto effettuati  seguendo le procedure di sicurezza previste.

Sono quindi stati eliminati i vecchi spogliatoi ed è iniziata ora la fase di preparazione per le nuove strutture. In questi giorni è stata creata la base di cemento sulla quale verranno installati i nuovi spogliatoi. Questo campo sportivo è una realtà importante e storica per Seggiano, da qui sono passati centinaia di giovani calciatori e anche attualmente è frequentato da alcune decine di nostri ragazzi.

Mirko Dichio
Consigliere Lista per Pioltello

Lucia Pacini nuova reggente per l’Istituto Mattei Di Vittorio

IMG_20180123_104053-650x488L’ufficio scolastico regionale ha proceduto a indicare i nomi dei reggenti per l’anno 2018-2019  delle scuole del territorio che ancora non hanno un preside.

Per quanto riguarda Pioltello la novità risulta la nomina della nuova reggente dell’istituto comprensivo Mattei-Di Vittorio. Si tratta della professoressa Lucia Antonia Pacini di Brugherio e già preside presso l’Istituto Enrico Falck di Sesto San Giovanni.

Contestualmente sono arrivate due importanti conferme: Roberto Garrone presso l’Istituto comprensivo Iqbal Masih e Emilia Ametrano presso l’istituto superiore Machiavelli.

Auguriamo loro un proficuo lavoro presso gli istituti della nostra città.